utenti online

Loreto: alcuni cittadini lamentano poca chiarezza in un concorso pubblico

3' di lettura 30/11/2010 -

Una cittadina lauretana di cui conosciamo l'identità ma che preferisce mantenere l'anonimato interviene a nome di diversi partecipanti al concorso pubblico del Comune di Loreto per l'assunzione a tempo indeterminato di un esecutore archivista



"Per il comune di Loreto si è svolto un bando per l’assunzione a tempo indeterminato di un esecutore archivista tributi cat.B1 con scadenza domanda 18-08-2010, il requisito necessario era quello di essere in possesso di un titolo di studio della scuola media dell’obbligo (vedi sito comune Loreto). Entro la data descritta sopra ci si doveva presentare con il modello ISEE relativo ai redditi dell’anno 2009 al centro per l’impiego di Ancona e veniva stilata una graduatoria. Quindi il punteggio andava a seconda il reddito descritto nel modello ISEE presentato, più il reddito era basso più il punteggio era migliore, non c’erano altre agevolazioni per altri tipi di requisiti.

Sono stati convocati fino ai primi 8 candidati dal comune di Loreto ad eseguire la prova e tutti ed 8 sono stati ritenuti non idonei, dopo di che o si trovava un candidato idoneo facendo fare la prova andando in fila alla lista, oppure se non si trovava un candidato idoneo entro il 25-11-2010, si sarebbe fatto un altro bando, con gli stessi metodi descritti sopra.

Così purtroppo non è stato, infatti il 29-11-2010, abbiamo trovato, con enorme delusione e rabbia, sul sito del comune di Loreto, che per il posto in questione era stata ritenuta idonea una persona che in graduatoria della lista era circa 70esima, saltando dalla prova pratica, senza rispettare le regole oltre 60 persone (la graduatoria è consultabile da chiunque presso il centro per l'impiego di Ancona).

Telefonando alla dirigente Responsabile dell’ufficio di Loreto in questione, ci liquidava semplicemente dicendo che la persona in questione già lavorava in Comune a tempo determinato ed aveva delle agevolazioni, mentre telefonando all’ufficio responsabile per concorsi pubblici del Centro per l’impiego di Ancona (071-2137518) smentiva categoricamente questa ipotesi, ed affermava che se così fosse il Comune avrebbe dovuto specificare questa agevolazione, due mesi prima e poi non sarebbe stata valida per questo tipo di bando per assunzione di un impiego di cat.B1, ed anche l’ufficio di Ancona stava preparando un esposto per segnalare il fattaccio alle sedi competenti.

Perché noi cittadini dobbiamo sempre subire questi tipi di ingiustizie, se ci sono delle regole bisogna rispettarle. Ci troviamo sempre di fronte alla disonestà di qualcuno che sono complici dei più furbi e riescono sempre a prevalere, soprattutto in questo caso che si tratta di un lavoro. Un lavoro è importante per tutti ed è giusto che prima vada a chi ne ha più bisogno e soprattutto a chi ne ha più diritto, se c’è una graduatoria con dei requisiti va rispettata. Questo significa paese civile ?"

Alcuni cittadini di Loreto partecipanti al bando






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-11-2010 alle 18:13 sul giornale del 01 dicembre 2010 - 997 letture

In questo articolo si parla di cronaca

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/eY3





logoEV
logoEV