utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO > POLITICA
comunicato stampa

Duranti: 'Questa è la maggioranza, questa l'opposizione: cosa scegliere?'

2' di lettura
2021

Noi ‘’comuni mortali’’ (secondo la felice definizione di Massimo Governatori nel suo articolo ), che siamo titolari della sovranità popolare, sapremmo decidere, in un’eventuale chiamata alle urne in tempi brevi, a chi affidare le chiavi della nostra città?

La maggioranza che governa Osimo è quella che è, un gruppo di persone tutte addestrate ad eseguire ordini di scuderia che prevedono la ricerca continua ed affannosa di cause esterne (vedi Patto di Stabilità per esempio) per spiegare e giustificare la propria inadeguatezza nell’affrontare e risolvere tutti i nodi che nella nostra città stanno venendo al pettine, nodi causati da una gestione delle risorse pubbliche all’insegna del “tutto e subito”, mentre invece una saggia ed equilibrata visione strategica avrebbe consigliato un utilizzo più parsimonioso delle stesse nel breve periodo per potersi poi ritrovare con riserve dalle quali attingere nel lungo periodo per affrontare la ciclicità della crisi. In altre parole, questa maggioranza, all’esame degli esami (scusate il gioco di parole) si è fatta trovare impreparata.

Questa è la maggioranza, e l’opposizione? Ci domandiamo, non senza preoccupazione: se domani mattina il Sindaco e la Giunta restituissero le chiavi della città dicendo “adesso pensateci voi!”, l’opposizione sarebbe già pronta a prendere in mano le redini della città per governarla? L’opposizione è a conoscenza della reale situazione del bilancio comunale che le permetta di assumere decisioni tempestive ed efficaci in una eventuale situazione d’emergenza? E noi ‘’comuni mortali’’ (secondo la felice definizione di Massimo Governatori nel suo articolo ), che siamo titolari della sovranità popolare, sapremmo decidere, in un’eventuale chiamata alle urne in tempi brevi, a chi affidare le chiavi della nostra città? Siamo abbastanza informati e consapevoli di quali siano le reali capacità e le reali intenzioni dei nostri dipendenti?



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-11-2010 alle 19:00 sul giornale del 30 novembre 2010 - 2021 letture