utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Agugliano: il sen. Baldassari da Roma per parlare della manovra finanziaria

4' di lettura
1505

Sabato 27 Novembre ad Agugliano presso l'Aula Magna della Scuola Elementare si svolgerà un consiglio comunale aperto alla cittadinanza sul tema " Riflessi della legge 122/2010 sui piccoli comuni e sulla capacità di contrasto alla crisi economica". All'incontro, esteso anche ai sindaci e agli altri rappresentanti istituzionali dell'Unione dei Comuni di Agugliano, Camerata Picena, Polverigi, Offagna e S. Maria Nuova e alle categorie economiche e loro rappresentanti, parteciperà il Senatore e Presidente della Commissione Finanze al Senato il senatore Mario Baldassarri.

Il momento di crisi economica purtroppo continua a perdurare, le aziende in questi ultimi mesi hanno continuato a chiedere la cassa integrazione e a licenziare e chi ha già usufruito della cassa integrazione oggi non è ancora in grado di riassorbire la manodopera e di confermare i livelli occupazionali precedenti alla crisi. Non vedo un'inversione di tendenza, anzi chiunque parli con un artigiano un operaio un commerciante un imprenditore non può che verificare che nella stragrande maggioranza dei casi le commesse e i fatturati non crescono mentre aumentano le insolvenze e la mancanza di liquidità. Ed anche nelle ns piccole realtà territoriali e locali la musica è la stessa , l'economia non solo non cresce, ma arretra con gravi conseguenze sull'occupazione e dunque sulla tenuta economica e sociale del territorio nel suo complesso. Questo è ciò che i sindaci , sempre in prima linea, oggi si trovano a dover registrare e a dover gestire poiché si sa che il comune è l'istituzione più vicina al cittadino ed è il sindaco il primo ad essere coinvolto quando il tessuto economico e sociale del proprio territorio va in difficoltà.

Questa è la situazione generale e, nonostante questo sia il contesto, la manovra del governo, oltre ad aver previsto tagli ai trasferimenti in maniera orizzontale e indipendentemente da qualsiasi valutazione di merito e demerito degli enti ( penalizzando paradossalmente quelli che con sforzo e capacità hanno cercato di essere virtuosi) non ha voluto minimamente affrontare la questione di cosa e come fare per far ripartire l'economia e stimolare quelle forza vive che generano crescita e sviluppo. E intanto l'economia del paese continua a rimanere in affanno e resta inchiodata. Dinnanzi a tale immobilismo decisionale e all'attendismo della politica in generale, ritengo perciò necessario ripartire dalla comunità locale, dal territorio, dal comune, dall'ente più vicino al cittadino, dall'ente che con le sue scelte entra per primo nella quotidianità della vita delle persone ( perchè è il comune che decide sulla mensa scolastica, sul trasporto scolastico, sui servizi sociali agli anziani e ai diversamente abili, sulle strade e sulla loro manutenzione, sul decoro urbano ed altro ancora) per cominciare a coinvolgere nuovamente i cittadini per renderli più consapevoli su tutto ciò che non conoscono e per ricreare la partecipazione vera, l'unico vero antidoto alla disgregazione sociale e al decadimento civile economico sociale delle comunità che la crisi mondiale rischia di generare.

Per questo abbiamo ritenuto utile organizzare un incontro tra la cittadinanza e le istituzioni assieme ad una voce autorevole del mondo dell'economia e della politica come quella dell' ex Vice ministro all'economia Baldassari, per creare un momento partecipativo importante e qualificato perché egli si è sempre dimostrato ricettivo alle esigenze dei comuni ed anche di Agugliano e perché è il Comune, l'ente territoriale più vicino al cittadino, il primo ammortizzatore sociale da cui si deve ripartire per provare a realizzare una maggiore partecipazione e le migliori premesse per una maggiore coesione e tenuta sociale. Il comune è il fulcro e baluardo per l'unità del paese contro tutte quelle forze che, cavalcando gli egoismi e gli individualismi delle persone che in tempo di crisi e di ristrettezza economiche tendono ad affiorare e ad imporsi, mirano piuttosto alla separazione e alla divisone ed anche per questo abbiamo ritenuto potesse essere utile organizzare un incontro di questo genere nel quale spero si analizzeranno anche quali potranno essere i prossimi provvedimenti e le prossime decisioni rivolte alle istituzioni comunali e dal quale potrà nascere qualche utile indicazione su cosa fare per poter contrastare la crisi che ci ha travolto.

Manuela Matteucci

vicesindaco di Agugliano



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-11-2010 alle 20:07 sul giornale del 27 novembre 2010 - 1505 letture