utenti online

Scarponi (staff Sindaco); 'Notte Sotto Sopra, prima di criticare...'

2' di lettura 29/09/2010 -

Svegliare una città assopita ricreare l'entusiasmo da parte dei commercianti e fargli capire che tenere aperto nelle festività e dopo cena è il nuovo modo di proporsi e di affrontare un mercato in crisi, questa è la sfida. Mi spiace dirlo, ma Ancona insegna.



Dovete sapere che questa è costata alle tasche comunali tra service e pubblicità circa 2000 euro, i ragazzi che che si sono esibiti lo hanno fatto in maniera assolutamente gratuita. Questo esperimento dell'autogestione va sicuramente migliorato ed allargato a nuove forme artistiche come il teatro di strada la body art, i graffiti mirati in locazioni ora fatiscenti ecc. Certo tutto questo non deve essere organizzato in dieci giorni ma programmato, l'altra sera sono state prove tecniche di trasmissione, come dire mettiamo la prima pietra, tutto si può migliorare, l'importante è far partire delle iniziative che coinvolgano i giovani; sabato 25 settembre se non era stato organizzato niente in piazza c'erano sì e no cento persone, mi sembra che invece tra famiglie e giovani in giro ci fossero circa duemila anime. Svegliare una città assopita ricreare l'entusiasmo da parte dei commercianti e fargli capire che tenere aperto nelle festività e dopo cena è il nuovo modo di proporsi e di affrontare un mercato in crisi, questa è la sfida. Mi spiace dirlo, ma Ancona insegna, fino ad un decennio fa la città capoluogo era veramente priva di animosità, con il passare degli anni ha creduto nei giovani e nelle loro forme d'arte e se sabato 18 settembre eravate in Ancona vi rendevate conto del grande successo che ha avuto la notte bianca. Parliamo però di investimenti diversi dai nostri 2000 euro si parla di tanti zero in più ed ogni attività commerciale si è resa disponibile dando un bel contributo alla manifestazione. Quindi per concludere se non seminiamo non raccoglieremo, ma sopratutto meno critiche e più collaborazione.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-09-2010 alle 22:59 sul giornale del 30 settembre 2010 - 849 letture

In questo articolo si parla di attualità, osimo, antonio scarponi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/cJF





logoEV
logoEV