utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Latini (Su la Testa): '20 bambini fuori della Foro Boario? Non è così'

2' di lettura
705

Dino Latini

Ricordo che il PD ha sempre votato contro la costruzione e la manutenzione delle 25 scuole, che in questi anni sono state oggetto di interventi da parte dell’amministrazione comunale (preferendo quindi far rimanere Osimo come oltre 10 anni fa).

Non è vero che vi sono 20 bambini che non hanno trovato posto alla materna di Foro Boario. In realtà sono bambini i cui genitori hanno presentato le domande per l’inserimento a partire dal mese di febbraio 2011 e non adesso. Domande che sono state invece “volutamente” conteggiate ora, forse per creare l’ennesima inutile protesta. In realtà, da parte dell’opposizione guidata dalla Andreoni non vi è una proposta concreta, ma solo un tentativo di giocare sull’allarmismo della popolazione scolastica per soli fini politici. Ricordo che il PD ha sempre votato contro la costruzione e la manutenzione delle 25 scuole, che in questi anni sono state oggetto di interventi da parte dell’amministrazione comunale (preferendo quindi far rimanere Osimo come oltre 10 anni fa). Non possono oggi arrogarsi molti diritti sul tema. Anche la difesa del capogruppo PD della Bruno da Osimo è un diversivo ed è strumentale. Non muove passi a favore della sua salvaguardia momentanea circa un'ipotesi temporanea di convivenza all’intero del plesso della Caio Giulio Cesare. Soprattutto oltre agli slogan che lancia il PD non fa una proposta che possa, per esempio, essere valutata in termine di ubicazione di scuola in centro, di come gestire la temporaneità in attesa di una nuova struttura e così via, preferendo arroccarsi dietro le pretese continue e il NO a priori a qualsiasi ipotesi di trasferimento e di parziale disagio. E’ errore a mio avviso perché bisogna lavorare sugli atti concreti per il completamento della programmazione scolastica che il Comune si è dato.



Dino Latini

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-09-2010 alle 17:55 sul giornale del 24 settembre 2010 - 705 letture