utenti online

Osimo in Comune: Gli osimani traditi sull’ospedale di rete

2' di lettura 16/09/2010 -

Gli osimani si aspettano dal neo consigliere regionale di maggioranza Latini una presa di posizione chiara verso questa scelta che nega a troppi cittadini il diritto alla salute, al contrario dal sindaco Simoncini gli osimani non si aspettano nulla, visto che ha deciso di dare la cittadinanza onoraria al governatore Spacca perché, secondo lui, “ha meriti indiscussi nei confronti della città”. A noi di Osimo in Comune ci piacerebbe sapere quali siano questi meriti indiscussi nei confronti di Osimo.



Anche riguardo all’ospedale di rete, noi di Osimo in Comune avevamo visto giusto sulle effettive intenzioni della giunta regionale, ovvero eliminare i presidi ospedalieri di Osimo e Loreto, dando ad intendere che se ne sarebbe costruito uno all’Aspio. Ovviamente Simone Bompadre e la coalizione che lo appoggiava durante l’ultima campagna elettorale per le amministrative erano fermamente contrari a questa scelta, che avrebbe creato disagi a tutti quei cittadini residenti nella zona sud della provincia di Ancona, e precisamente quelli di Osimo, Castelfidardo e Loreto. Inoltre un ospedale di rete all’Aspio sarebbe stato un doppione dell’ospedale regionale di Torrette. Al contrario, un ospedale di rete nella zona Acquaviva (nei pressi di Villa Musone) avrebbe coperto un bacino d’utenza di circa 100mila abitanti, compresi quelli di Recanati e Porto Recanati. La giunta regionale, per assurdo, prende per buone le argomentazioni della lista Osimo in Comune, rilevando l’inutilità di un ospedale di rete all’Aspio, tuttavia non proponendo un’alternativa, se non quella di far congestionare l’ospedale di Torrette. Gli osimani si aspettano dal neo consigliere regionale di maggioranza Latini una presa di posizione chiara verso questa scelta che nega a troppi cittadini il diritto alla salute, al contrario dal sindaco Simoncini gli osimani non si aspettano nulla, visto che ha deciso di dare la cittadinanza onoraria al governatore Spacca perché, secondo lui, “ha meriti indiscussi nei confronti della città”. A noi di Osimo in Comune ci piacerebbe sapere quali siano questi meriti indiscussi nei confronti di Osimo: quello di non avere più un ospedale? O, forse, quello di aver accettato la candidatura di Latini nella sua coalizione, dando così l’ennesima spallata al Pd osimano, ormai delegittimato da quello regionale? Simone Bompadre - Osimo in Comune


   

da Simone Bompadre
Osimo in Comune




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-09-2010 alle 21:09 sul giornale del 17 settembre 2010 - 2909 letture

In questo articolo si parla di politica, simone bompadre, osimo in comune

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/cev





logoEV
logoEV