utenti online

Offagna a caccia del primo brindisi in campionato

2' di lettura 10/09/2010 -

L'Offagna, con tanta gioventù in campo, ci proverà, andando all'assalto della Castelfrettese (ore 16), retrocessa l'anno passato dall'Eccellenza. Un avversario formato trasferta. Nella prima giornata ne ha beccati quattro sul proprio terreno a opera della Cagliese, mercoledì ha compiuto il blitz nel difficile campo di Passatempo, per giunta in nove.



Non è mai facile ritornare a distanza di una stagione a giocare nel proprio stadio. Lo sa l'Offagna fermata sabato scorso sì dalle qualità dell'avversario (un buon Vismara), ma anche dall'emozione di tornare a calciare un cuoio dopo tanto tempo davanti ai propri tifosi, per giunta in un impianto nuovo di zecca, in sintetico. Domani pomeriggio però bisognerà mettere da parte i sentimenti e cercare di brindare, per la prima volta in campionato, sul terreno amico. L'Offagna, con tanta gioventù in campo, ci proverà, andando all'assalto della Castelfrettese (ore 16), retrocessa l'anno passato dall'Eccellenza. Un avversario formato trasferta. Nella prima giornata ne ha beccati quattro sul proprio terreno a opera della Cagliese, mercoledì ha compiuto il blitz nel difficile campo di Passatempo, per giunta in nove.

''Una squadra indecifrabile - commenta il direttore sportivo dell'Offagna, Mauro Simoncini-. Non bisogna fidarsi più di tanto, dovremo fare molta attenzione, questo è sicuro''. Anche l'Offagna, seppur ancora un po’ imballata per i carichi della preparazione, è andata vicina al blitz mercoledì, nel derby in trasferta contro la Brandoni. Ma si è dovuta accontentare di un pari, il secondo di fila in due giornate (2-2). In vantaggio con Micucci nel primo tempo, poteva chiudere il conto: varie le occasioni, con il giovane e promettente Mazzanti (ex Ancona) e con la traversa in pieno recupero nella ripresa su punizione di Cesaroni, ma ha rischiato anche di soccombere. ''Siamo andati sotto nel secondo tempo per una distrazione difensiva, ma per fortuna che Micucci ha ristabilito subito la parità'', chiosa Simoncini. Micucci, ex bomber della Falconarese, preso per gonfiare la rete altrui, ha già fatto vedere di che pasta è fatto, siglando nel turno infrasettimanale una doppietta. Domani vorrà segnare anche nel suo stadio. A Offagna vogliono alzare i calici, in attesa dell'inaugurazione ufficiale del nuovo stadio che sarà intitolato a Raimondo Vianello.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-09-2010 alle 12:16 sul giornale del 11 settembre 2010 - 649 letture

In questo articolo si parla di sport, offagna, comune di Offagna

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/bZg





logoEV
logoEV