utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO > POLITICA
comunicato stampa

La Pdl e il Governo hanno legato le mani agli Enti Locali

2' di lettura
637

Sul patto di stabilità: noi le idee le abbiamo chiare, la PDL e il Governo ha legato le mani agli Enti Locali. A differenza dei comuni governati dai tanti Strologo della PDL (che sono andati in dissesto), il Comune di Osimo ha sempre rispettato il patto di stabilità e intende farlo anche con la manovra castratoria di Tremonti.

1. L’unico personale assunto in Comune riguarda i Vigili Urbani. Ciò fronte di quelli che sono andati in pensione. Non era la PDL che chiedeva più controlli per le strade? 2. Gli incarichi professionali esterni sono quelli che tutte, dicasi tutte, le amministrazioni comunali hanno in essere, per le attività specifiche che non riescono a svolgere con i servizi interni. Non è la PDL che chiede più interventi negli investimenti? 3. Le esternalizzazioni alle società partecipate ha permesso lo svolgimento di 1/3 in più di servizi, che prima venivano comunque mandati in gara di appalto. Il costo complessivo di tutte le attività compiute dal Comune è invece diminuito e continua a farlo. Non era la PDL che voleva tutto privatizzato? 4. Agli amministratori delle società è stato dato un compenso che varia da 0 euro a 800 euro . Basta chiedere a chi oggi è della PDL ed è stato amministratore di società partecipate. Non era la PDL che sosteneva di affidare a società esterne il controllo dei servizi? 5. Il controllo sulle società partecipate è certificato dall’attività della Corte dei Conti. Non era la PDL che si vantava di avere potenti agganci anche in questo organo? 6. Tutte le assunzioni sono state compiute con concorsi e selezioni.

Non era la PDL che spingeva in questa direzione? La verità è che Strologo sta nella PDL e dice queste cose solo per essere stato messo all’angolo nelle due amministrazioni precedenti, visto che chiedeva e faceva chiedere cose non in linea con la trasparenza degli atti.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-08-2010 alle 18:49 sul giornale del 31 agosto 2010 - 637 letture