utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO > POLITICA
comunicato stampa

Offagna: Tumini (SEL): 'Sulla Variante no a ricatti, è in gioco il nostro ambiente'

2' di lettura
1861

Caro Latini e e cari Politici, vi invito a scegliere sempre una gestione del territorio che crea le condizioni per favorire le iniziative di impresa, senza che esse siano sottoposte al ricatto del posto di lavoro, il più delle volte usato per far saltare le scelte urbanistiche studiate per far fruire l’esistente e tutelarne i valori che lo caratterizzano.

La scelta politica in discussione si chiama Variante Puntuale su cui la Provincia di Ancona è stata chiamata ad esprimersi su sollecitazione del Sindaco di Offagna, che, così facendo, vuole prendere due piccioni con una fava: svincolare una zona agricola e creare le condizioni per aggirare il Ppar, legando il tutto al tema occupazionale. La SMA, utilizzando il medesimo argomento (allora si parlava di ben 80 nuovi occupati) ha già preso e, quell’impegno, alla prova dei fatti, si è rivelato un’araba fenice. Una risposta forte sul tema (la gestione del territorio e l’occupazione) va però data al Consigliere Regionale nonchè ex Sindaco Latini, che ad arte ripete un refrain “la tutela dei posti di lavoro” poco adatto a sposarsi con la realizzazione di nuovi manufatti cementizi, visti i tanti inutilizzati esistenti in un intorno di qualche chilometro del punto scelto dal sopra ricordato Sindaco, che ricade, come già prima evidenziato, in una zona non soltanto agricola, ma anche soggetta a vincoli paesaggistici posti dalla Regione Marche circa 30 anni fa. Pertanto Caro Latini e e cari Politici, vi invito a scegliere sempre una gestione del territorio che crea le condizioni per favorire le iniziative di impresa, senza che esse siano sottoposte al ricatto del posto di lavoro, il più delle volte usato per far saltare le scelte urbanistiche studiate per far fruire l’esistente tutelandone i valori che lo caratterizzano.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-08-2010 alle 10:49 sul giornale del 24 agosto 2010 - 1861 letture