utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO > POLITICA
comunicato stampa

Loreto: opere laiche e Comune replicano al Capogruppo Pdl in merito all'albergo

2' di lettura
931

stemma comune di loreto

I “fuochi di paglia”, soprattutto se accesi nel mese di agosto”, possono rivelarsi molto pericolosi perché se non controllati, oltre ad innescare imprevedibili incendi, con una semplice folata di vento, possono ritorcersi proprio su chi li ha generati.

Di tale certezza non sembra esserne a conoscenza il capogruppo del PDL Emiliano Pigliacampo che più volte, per dimostrarsi abile pompiere, si ingegna ad accendere dei focolai senza alcun senso. L’ultimo fuoco di paglia è la ventilata ipotesi di acquisto, da parte della Fondazione Opere Laiche e Casa Hermes, di “un albergo di Loreto per poi girarlo in gestione a privati”.

In prima battuta il consigliere di minoranza si è innalzato a censore dell’operazione affermando che il gruppo del Pdl era contrario alla proposta perché “in palese contrasto con le tavole fondatrici dell’ente”, in seconda battuta è entrato nel merito dell’assegnazione al un possibile gestore affermando che: “..sarebbe meglio un bando che l’assegni al miglior offerente”, ed infine ha concluso “non dovrà essere modificata la destinazione d’uso dell’immobile poiché Loreto ha bisogno di strutture ricettive”.

Morale della favola Pigliacampo, prima ancora che il C. di A della Fondazione Opere Laiche e Casa Hermes esaminasse una proposta di investimento, tra le altre cose suggerita ed avallata dal proprio Consiglio di Indirizzo, ha creato e risolto il problema. Bravo!!! L’ennesima presa di posizione del capogruppo del Pdl risulta così ancora una volta “strumentale e politicamente inqualificabile poiché non ha mai preso visione delle relazioni tecnico/economiche sull’argomento”.

Al consigliere PdL ricordiamo che tra gli obiettivi contemplati nelle tavole di fondazione, rimangono di primaria importanza quelli di continuare a “sviluppare una politica di carattere sociale”. Sono sotto gli occhi di tutti gli interventi programmati ed in corso di espletamento che la Fondazione sta effettuando in materia di: accoglienza degli anziani, portatori di handicap, assistenza domiciliare, ecc..

Ora è pur vero che l’espletamento di questi servizi necessita di una continua e cospicua copertura finanziaria affinché non si trasformino anch’essi in “fuochi di paglia”. E quando le entrate si restringono per la contingente situazione economica è opportuno e necessario individuare tutte le vie possibili che, nel rispetto della massima trasparenza e visibilità pubblica, garantiscano le entrate necessarie al mantenimento dei servizi sociali erogati alla collettività.

Al capogruppo di minoranza , che annuncia “ iniziative del PdL anche in Regione per fare chiarezza sulla gestione del patrimonio della Fondazione Opere Laiche” nel ringraziarlo per la sua attenzione all’operato della Fondazione, anziché lanciare anatemi”, “chiediamo un rapporto collaborativo e trasparente perché dalle idee comuni e condivise, indipendentemente dalla loro provenienza, possono nascere soluzioni migliorative e costruttive per l’intera collettività lauretana”.



stemma comune di loreto

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-08-2010 alle 15:45 sul giornale del 20 agosto 2010 - 931 letture