utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO > SPETTACOLI
comunicato stampa

Polverigi: Arrivano Cesare Chiacchiaretta ed il suo eccitante bandoneon

2' di lettura
802

Venerdì 30 luglio, alle ore 21.30, nel verde cortile di Villa Nappi a Polverigi, si esibirà Cesare Chiacchiaretta con fisarmonica e bandoneon. Il programma propone un ampio ventaglio di composizioni originali e trascritte, appartenenti a periodi dal Barocco ai nostri giorni, che illustrano perfettamente le possibilità tecniche ed espressive dello strumento.

Da Rossini a Piazzolla con Cesare Chiacchiaretta ed il suo eccitante bandoneon a Polverigi. Il concerto di Cesare Chiacchiaretta conclude la dodicesima edizione di musicAmuseo, di eccezionale qualità per l’alto livello dei suoi protagonisti e per la forte e numerosa presenza di pubblico a tutte le sette serate in calendario. Venerdì 30 luglio, alle ore 21.30, nel verde cortile di Villa Nappi a Polverigi, si esibirà Cesare Chiacchiaretta con fisarmonica e bandoneon. Il programma propone un ampio ventaglio di composizioni originali e trascritte, appartenenti a periodi dal Barocco ai nostri giorni, che illustrano perfettamente le possibilità tecniche ed espressive dello strumento. Saranno eseguite musiche di Bach, Weniawskj, Solotarjow, Rachmaninoff, Rossini, Fancelli, Piazzolla. Dal classico al moderno, quindi, con brani assai noti e di grande suggestione. Il bandoneon all’inizio del XX secolo divenne rapidamente lo strumento fondamentale delle orchestre di tango argentine. Oggi a buon diritto rientra anche nei repertori classici avendo avuto interpreti d’eccezione come Juan D'Arienzo, Astor Piazzolla. Cesare Chiacchiaretta, ospite delle più prestigiose società concertistiche in Italia e all’estero, è considerato ormai uno dei grandi fisarmonicisti della nuova generazione. Le sue tournée lo hanno portato ad esibirsi con straordinario successo in Francia, Russia, Ungheria, Austria, Slovenia, Svizzera, Germania, Messico, Croazia, Slovenia, Repubblica Ceca, Slovacchia, Olanda, Spagna. Nel 2006 ha suonato sotto la direzione di Riccardo Muti presso il Teatro dell’Opera di Roma con l’Orchestra Sinfonica “L. Cherubini” eseguendo musiche di Nino Rota.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-07-2010 alle 18:18 sul giornale del 29 luglio 2010 - 802 letture