utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Festa sabato 17 luglio per i 15 anni della Roller House

2' di lettura
1035

La “Roller House” è una cooperativa sociale di tipo B, (inserimento dei soggetti diversamente abili nel mondo del lavoro), costituita il 14 luglio del 1995 su iniziativa di un gruppo di persone legate da una profonda sensibilità ai problemi legati all’handicap: sabato 17 luglio festeggia il 15esimo anno di attività.

SI svolgerà sabato 17 luglio presso l’agriturismo “Le Bucoliche” di S. Stefano di Osimo una cerimonia per ricordare il quindicesimo anno di attività della Cooperativa sociale “Roller House” di Osimo. L’arrivo degli invitati è previsto per le ore 17.00, mentre alle 17.30 sarà celebrata una s. Messa e successivamente verrà offerta una merenda-cena a cui seguirà musica, balli ed una ricchissima lotteria. Per l’occasione è stato pubblicato un libro che raccoglie le testimonianze di alcuni protagonisti e le foto più significative di questi quindici anni di attività, intitolato “il cor non si spaura” che è un verso della poesia “L’Infinito” di Giacomo Leopardi che vuol significare che, quando si lavora nella solidarietà il cuore non si spaventa e non si stanca nemmeno di fronte alle più dure difficoltà.

“La “Roller House” è una cooperativa sociale di tipo B, (inserimento dei soggetti diversamente abili nel mondo del lavoro), costituita il 14 luglio del 1995 su iniziativa di un gruppo di persone legate da una profonda sensibilità ai problemi legati all’handicap ed all’emarginazione – scrive il presidente del consiglio di amministrazione della cooperativa Angelo Marcantognini - . Le attività si svolgono all’interno di tre laboratori: due riguardano l’assemblaggio di materiale plastico e componenti elettrici per conto terzi, uno con sede in Osimo e l’altro a Castelfidardo; in un terzo, ancora, in Osimo vengono confezionate bomboniere ed articoli da regalo. Attualmente vi lavorano 24 utenti e 7 operatori. La cooperativa si avvale di soci volontari con esperienza nell’handicap e nella coperazione”.

Il libro, stampato dalla “errebi grafiche Ripesi di Falconara” e curato da Marino Cesaroni contiene contributi di: Angelo Marcantognini, mons. Edoardo Menichelli, Luciano Saraceni, Dino Latini, A. Maria Nardella, Rossano Cardinali, mons. Quirino Capitani, Carla Buscarii, Gian Luca Di Lorenzo, Eleonora Cesaroni,Alberto Giuliodori, Giannetto Cenci e Rolando Testasecca. E’ stato pubblicato grazie al contributo della Banca di Credito Cooperativo di Filottrano e della Ditta EFFELLE di Montecchiani.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-07-2010 alle 16:28 sul giornale del 17 luglio 2010 - 1035 letture