utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO > POLITICA
comunicato stampa

Buglioni (PDL): 'Le Civiche non fanno politica dal basso, ma fanno bassa politica'

2' di lettura
1974

I continui attacchi sconsiderati alle persone, alle loro idee, alle proposte nascondono un nervosismo e un’insicurezza sempre più evidenti, dovute alla difficoltà di mantenere i consensi addirittura all’interno della coalizione stessa,che si è formata in un momento di mancanza di leaders, di totale assenza di personaggi di spessore politico e culturale.

Il modo trito e squallido di far politica in Osimo è di una banalità incredibile: le Liste Civiche che hanno ottenuto il consenso dell’elettorato senza programmi politici chiari, sembra non abbiano la neppur pallida idea di cosa voglia dire operare per il bene comune. La loro è una gestione della cosa pubblica come fosse privata, è un continuo agitare le acque per renderle melmose,è un nascondersi dietro la propaganda fasulla e i proclami insulsi che pensano servano a far tacere l’opposizione.

I continui attacchi sconsiderati alle persone, alle loro idee, alle proposte nascondono un nervosismo e un’insicurezza sempre più evidenti, dovute alla difficoltà di mantenere i consensi addirittura all’interno della coalizione stessa,che si è formata in un momento di mancanza di leaders, di totale assenza di personaggi di spessore politico e culturale: hanno così preso il sopravvento i “neoteroi” uomini venuti dal nulla e con nulla da proporre se non la loro astuzia e la loro ambizione.

Le liste civiche di Osimo non fanno politica dal “basso” nel senso democratico del termine, ma fanno “bassa politica”, infatti operano al limite della legge, sono sottoposte ad indagini della Magistratura per presunti e gravi illeciti, per le loro scelte amministrative sempre a scapito del territorio e dei cittadini,aventi come obiettivo l'interesse personale, il consenso, il rafforzamento delle logge interne, il pagamento delle troppe cambiali elettorali firmate negli anni e scontate sulla pelle della città.

In ordine cronologico l'affermazione che la salvaguardia degli utenti della strada possa avvenire solo tramite l'opera degli Autovelox è sicuramente un altro degli insulsi proclami che nascondono la verità:e il degrado delle strade urbane e suburbane? Le buche immense e continue dell'asfalto? Le ridicole rotonde di plastica? Le autorizzazioni all'accesso di nuove lottizzazioni su strade comunali dietro curve o dossi in zone pericolose? Affermare che persone che lavorano per il proprio territorio possano aver piacere del sangue sulle strade non è solo un'offesa gravissima,è una vergogna ,un insulto al vivere civile e può solo rivelare quanto in basso sia caduto chi ha il coraggio di tali affermazioni. Tale presa di posizione rende il dibattito politico talmente insulso che sempre più spesso esplode la necessità del Cambiamento. Il politico deve operare per la sua città e ha l'impegno morale di rendere conto prima di tutto a se stesso e poi a tutti gli altri delle proprie azioni.

Se vengono meno le condizioni etiche salta tutto il resto. Non ci resta altro che aspettare.


ARGOMENTI

da Giovanna Buglioni
PDL Osimo

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-07-2010 alle 19:12 sul giornale del 14 luglio 2010 - 1974 letture