utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Il Sindaco Simoncini incontra le associazioni di volontariato

2' di lettura
1829

Stefano Simoncini

Il Sindaco ha evidenziato la necessità di programmare, in maniera unitaria, le attività di tutte le associazioni, eventualmente coinvolgendo anche il settore culturale e quello sportivo, con progetti annuali, prevedendo le risorse umane ed economiche necessarie.

Presso la Sala Vivarini della Residenza Municipale si è tenuto un incontro tra associazioni osimane operanti nel volontariato e Sindaco. Erano presenti all’incontro rappresentanti delle associazioni “Cantieri di Pace”, “Centro Missioni”, “Caritas”, “ll Campanile”, “AVIS”, “AVULSS”, “Protezione Civile”, “Nevada”, “L’Accoglienza”. Scopo dell’incontro, concertare una razionalizzazione delle strategie di intervento del volontariato osimano e dei servizi sociali assistenziali erogati dal comune. Le associazioni presenti hanno esposto, in un primo giro di interventi, lo status ed i risultati delle rispettive attività, evidenziando l’impegno e la disponibilità degli operatori a fronte, tuttavia, in diversi casi, di profonde lacunosità in termini di risorse economiche. Il Sindaco Simoncini dopo aver ricordato agli astanti i limiti del patto di stabilità e i probabili tagli previsti dalla prossima manovra economica, coinvolgenti anche il settore dei contributi all’ associazionismo, ha suggerito una soluzione in grado di consentire al settore del volontariato, decisivo per la comunità, in collaborazione con i servizi sociali curati dal Comune, di continuare a prestare fruttuosamente la sua opera, attraverso progetti condivisi. Il Sindaco Simoncini ha sintetizzato la manovra in due passaggi: programmazione e collaborazione. Il Sindaco ha evidenziato la necessità di programmare, in maniera unitaria, le attività di tutte le associazioni, eventualmente coinvolgendo anche il settore culturale e quello sportivo, con progetti annuali, prevedendo le risorse umane ed economiche necessarie. In questo modo le risorse disponibili, potranno essere ripartite nelle varie attività a seconda delle esigenze, sfruttandone la massima operatività e produttività. Un nuovo modo di lavorare in rete e non più ciascuno per se stesso, con la supervisione e coordinamento del settore servizi sociali del Comune, che le associazioni presenti hanno accolto con entusiasmo.



Stefano Simoncini

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-07-2010 alle 15:05 sul giornale del 12 luglio 2010 - 1829 letture