utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

PDL: Autovelox, chiediamo le dimissioni dell'assessore Francioni

2' di lettura
993

Vogliamo ricordare che è ancora in vigore il decreto del Prefetto Maninchedda, che allego alla presente, ove viene precisato (pag 7) che non possono essere installati autovelox fissi nei tratti di strada che ricadono nei centri abitati di Osimo e frazioni (San Biagio, Campocavallo, Aspio, San Paterniano...).

Ancora una volta l’Amministrazione fa la furba… promette autovelox ma in realtà acquista semplicemente dissuasori di velocità chiamati “Speed Check” . Con delibera n. 159 del 16.6.2010 la Giunta comunale decide di destinare le risorse previste per acquisto di automezzi per la Polizia Municipale all’acquisto di dissuasori di velocità per una spesa complessiva di € 17.832 -confronta determina di impegno n. 01/000907 del 17.06.2010. Tali manufatti sono in pratica delle cabine di alluminio blu illuminate con dei led, ma sprovviste del dispositivo di controllo elettronico della velocità. Non poteva essere diversamente. Infatti secondo la norma vigente nei centri abitati non possono essere installati autovelox fissi. A tal proposito vogliamo ricordare, ancora in vigore, il decreto del Prefetto Maninchedda, che allego alla presente, ove viene precisato (pag 7) che non possono essere installati autovelox fissi nei tratti di strada che ricadono nei centri abitati di Osimo e frazioni (San Biagio, Campocavallo, Aspio, San Paterniano...). Nei centri abitati è possibile solo il posizionamento di autovelox mobili (già in dotazione al Comando di P.M. di Osimo) e la pattuglia di Polizia Municipale deve essere sempre presente, non solo ma addirittura secondo il cds e ribadito dalla direttiva Maroni, è obbligatorio la contestazione immediata. Tutto come prima quindi! Non vediamo quale utilità pubblica possa avere la spesa sostenuta per l’acquisto di tali box, se non quella di far cassa sulla pelle degli utenti della strada, anche in considerazione dei dati che ha fornito la stessa amministrazione e cioè che la stragrande maggioranza delle infrazioni sono quelle che superano la velocità da 11 e 40 km per cui la contravvenzione va da 155 a 206 (dalle ore 20 alle ore 7,00) euro, e questo si chiama non far CASSA !? Ora ci auguriamo solo che questi box non vengano più piazzati nei centri abitati, ma nelle strade previste dal cds, chiedendo comunque l'autorizzazione al Prefetto. Credo che un pressapochismo e una scarsa conoscenza in materia di sicurezza stradale e del codice della strada dimostrata dall'amministrazione comunale e sopratutto dall'assessore Francioni, il quale dopo l'ennesima figuraccia farebbe meglio a dimettersi.

Giovanni Strologo coordinatore PDL Osimo





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-07-2010 alle 14:52 sul giornale del 09 luglio 2010 - 993 letture