utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO > POLITICA
comunicato stampa

Andreoni (PD): 'L'Amministrazione non ha più soldi'

2' di lettura
694

E’ quanto emerso giovedì sera durante il Consiglio Comunale in cui il Sindaco Simoncini ha detto di essere stato costretto a disdire il contratto di affitto del palazzo Ex-Macelli per il quale l’amministrazione sosteneva un costo di 80.000 € annui e che ora non si può più permettere.

L’amministrazione Simoncini-Latini non ha più soldi e si trova costretta a prendere iniziative per fare cassa.

E’ quanto emerso ieri sera durante il Consiglio Comunale in cui il Sindaco Simoncini ha detto di essere stato costretto a disdire il contratto di affitto del palazzo Ex-Macelli per il quale l’amministrazione sosteneva un costo di 80.000 € annui e che ora non si può più permettere.

Inoltre si è appreso che l’amministrazione decide di vendere il palazzo ex-Eca, che attualmente ospita diversi uffici comunali, ma sempre ieri ha, con una variazione di bilancio, stanziato somme per la sua sistemazione. Un bel minestrone.

Ma non finisce qui.

Alla richiesta di conoscere dove l’amministrazione intende portare gli uffici oggi ospitati dentro l’ex-Eca, la risposta è stata quanto mai vaga; infatti il sindaco ha detto di portarli o nei locali disponibili presso la torretta del San Carlo (togliendo ancora uffici dal centro storico) e ( dico io sempre se compatibili con la presenza degli uffici giudiziari) , o dentro lo stesso Palazzo Comunale.

Le Associazioni che oggi svolgono la loro attività nel Palazzo Ex-Macelli, si troveranno presto in mezzo alla strada poiché il Sindaco ha detto che potranno essere ospitate dentro i locali del cinema concerto che sono però da sistemare e, visti i tempi, ci chiediamo con quali soldi.

L’unica cosa evidente è che l’amministrazione sta letteralmente in preda ad un totale smarrimento e, ora che non è più tempo di vacche grasse, improvvisa e procede per prove ed errori senza un minimo di programmazione rispetto alle scelte che sta facendo.

Ma ora si pagano gli errori dovuti all’allegra amministrazione decennale delle civiche, fatte di sperperi e sprechi.

Perché invece di pagare l’affitto di 80.000 € per l’ex-Macelli non ci si è preoccupati di riqualificare i palazzi di proprietà comunale che oggi vengono messi in vendita (come appunto l’ex.Eca)?

Inoltre visto che non si sa nemmeno dove sistemare gli uffici che oggi si trovano nel palazzo ex-eca, quanto si dovrà attendere per la sistemazione più decorosa degli uffici dell’anagrafe?


Paola Andreoni capogruppo PD Osimo



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-07-2010 alle 17:43 sul giornale del 03 luglio 2010 - 694 letture