Andreoni (PD): 'Gare telematiche, perché il Comune non si attiva?'

2' di lettura 29/06/2010 -

Già altri Comuni hanno attivato questo sistema. Questo sistema ha molti vantaggi: la riduzione dei tempi e dei costi per la predisposizione, la partecipazione e lo svolgimento della gara. Trasparenza, imparzialità, correttezza e semplificazione delle procedure. Facilitazione e semplificazione dei rapporti tra Pubblica Amministrazione e imprese.



Ciò consentirebbe al nostro Comune di semplificare le proprie procedure interne e di rafforzare sempre più, strumenti e servizi in grado di avvicinare e rendere trasparente il rapporto con le imprese. Anche questo sarebbe un modo , per contenere la spesa pubblica. Presentarsi alle imprese con un sistema telematico, in questo momento di grave crisi economica e di necessità di rilancio, potrebbe essere un modo per offrire alle aziende maggiori possibilità di partecipazione alle gare. Già altri Comuni hanno attivato questo sistema. Come funziona ? Le imprese che intendono partecipare alle gare telematiche devono registrarsi e mantenere aggiornate le proprie informazioni sull’ indirizzario fornitori del Comune dove saranno elencate le gare pubbliche e le fasi di “manifestazione di interesse” che eventualmente precedono le procedure negoziate del Comune. Quando il Comune attiva una procedura di gara telematica, le ditte registrate per quel tipo di settore merceologico sono avvisate immediatamente tramite posta elettronica e possono presentare l’offerta e la relativa documentazione, nonché richiedere e ricevere chiarimenti, senza doversi spostare dai propri uffici, senza dover produrre documentazione cartacea, senza sostenere i costi della produzione della documentazione cartacea, con una forte riduzione dei tempi e della possibilità di incorrere in dimenticanze, utilizzando le nuove tecnologie quali la firma digitale.

In sintesi, i documenti di gara, finora firmati su carta e raccolti in una o più buste sigillate con la ceralacca e spedite con raccomandata o consegnate al protocollo generale del Comune, si trasformano in documenti elettronici, firmati digitalmente dal titolare o dall’amministratore dell’impresa e caricati sul sistema entro la data di scadenza prevista, il tutto comodamente seduti nei propri uffici. Dal punto di vista del Comune, quale Stazione Appaltante, in questo modo si possono gestire tutte le procedure aperte, ristrette e negoziate previste dal “Codice degli Appalti” per forniture, servizi e lavori pubblici, compresa la possibilità di gestire l’asta telematica con la fase di rilancio. Il Dirigente rende disponibile tutta la documentazione di gara, effettua comunicazioni durante la procedura e risponde alle richieste di chiarimento dei partecipanti; riceve e valuta le offerte insieme alla commissione di gara, aggiudica la gara e comunica l’aggiudicazione al vincitore ed agli altri partecipanti. Questo sistema ha molti vantaggi: la riduzione dei tempi e dei costi per la predisposizione, la partecipazione e lo svolgimento della gara. Trasparenza, imparzialità, correttezza e semplificazione delle procedure. Facilitazione e semplificazione dei rapporti tra Pubblica Amministrazione e imprese.


da Paola Andreoni
Presidente Consiglio Comunale Osimo





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-06-2010 alle 19:23 sul giornale del 30 giugno 2010 - 569 letture

In questo articolo si parla di politica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/FT





logoEV