Pd Castelfidardo si mobilita contro la manovra finanziaria

Partito Democratico 1' di lettura 27/06/2010 -

Il centro destra invece di preoccuparsi degli interessi dei cittadini continua una battaglia ideologica priva di senso: è da anni che le nostre amministrazioni hanno evitato gli sprechi.



Il Partito democratico di Castelfidardo esprime la sua solidarietà agli amministratori del territorio che si sono mobilitati per protestare contro la finanziaria in particolare per i tagli che colpiranno soprattutto le fasce più deboli e i lavoratori e porteranno a una diminuzione dei servizi basilari con oltretutto il tentativo sfacciato di dividere la coesione sociale del Paese, atteggiamento tipico del centro destra, cercando di provocare una guerra tra poveri. Il centro destra invece di preoccuparsi degli interessi dei cittadini continua una battaglia ideologica priva di senso: è da anni che le nostre amministrazioni hanno evitato gli sprechi. Bisogna pensare che oltre 225 milioni di euro in meno nel 2011 ed oltre 265 nel 2012, previsti nel territorio regionale , aumenteranno le tasse e verranno a mancare le risorse per la sanità, la cultura e il sociale. Dopo la partecipazione alla manifestazione nazionale a Roma, il Partito Democratico porterà in assemblee pubbliche e nei luoghi di lavoro e del quotidiano, le critiche e le proprie proposte e nel circuito delle Feste Democratiche. Il Circolo lunedì 28 giugno sarà presente alla manifestazione regionale indetta dal Pd Marche, alle ore 18, a Piazza Roma ad Ancona. “Il Pd di Castelfidardo continua la protesta contro la manovra priva di un profilo di equità”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-06-2010 alle 09:34 sul giornale del 28 giugno 2010 - 552 letture

In questo articolo si parla di politica, partito democratico, castelfidardo, pd

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/AB





logoEV