utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Autovelox e speed box sono necessari, lo dicono i dati

2' di lettura
2638

L’amministrazione comunale provvederà a istallare gli speed box, altro che storie. Ma chi possiede altre soluzioni, valide per l’intero arco della giornata, le tiri fuori e non le annunci soltanto (criticando solo); saremo ben lieti di prenderle in considerazione.

Pubblichiamo alcuni dati rilevati appositamente dalla PM e da ditta specializzata con apposite strumentazioni per vedere inconfutabilmente se la sensazione di insicurezza manifestata dai cittadini osimani che hanno chiesto all’amministrazione comunale di porre rimedio all’alta velocità di taluni automobilisti, risponde al vero. Rilavamenti a sorpresa effettuati in località San Biagio (limite di 50 km orari), nei pressi dell’incrocio con via Fermi, nella passata settimana per un periodo di 39 ore e 16 minuti consecutivi. * N. autoveicoli transitati nelle due direzioni di marcia 21058 * % autoveicoli transitati entro il limite di velocità: 20% circa * % autoveicoli transitati oltre il limite di velocità: 80% circa Di questi: * N. Autoveicoli transitati con una velocità compresa tra 0-10 km/h oltre il limite: 8270 * N. Autoveicoli transitati con una velocità compresa tra 10-40 km/h oltre il limite: 8411 * N. Autoveicoli transitati con una velocità compresa tra 40-60 km/h oltre il limite: 295 * N. Autoveicoli transitati con una velocità di 60 km/h oltre il limite: 43 Da notare che in un tratto stradale dove vige il limite di 50 Km/h si sono registrati passaggi di automezzi oltre i 120 Km/h e persino a 136 km/h! Rilevamento analogo è stato effettuato anche in via di Jesi, zona Cucchiarello, ed i dati riscontrati sono allo stesso modo allarmanti. Per questi motivi l’amministrazione comunale provvederà a istallare gli speed box, altro che storie. Ma chi possiede altre soluzioni, valide per l’intero arco della giornata, le tiri fuori e non le annunci soltanto (criticando solo); saremo ben lieti di prenderle in considerazione.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-06-2010 alle 09:16 sul giornale del 28 giugno 2010 - 2638 letture