utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Riscossione delle insolvenze, il Comune propone un soggetto terzo

2' di lettura
2529

soldi

La soluzione proposta dal Comune di Osimo si sostanzia nella individuazione di uno strumento che consenta la cessione dei crediti vantati dalle imprese fornitrici che determina lo smobilizzo degli stessi, con il conseguente pagamento da parte di un soggetto terzo (BANCA O INTERMEDIARIO FINANZIARIO), mediante operazioni di anticipo su fatture.

L’Amministrazione Comunale di Osimo interviene con una soluzione concreta, efficace ed innovativa per ovviare alle limitazioni di spesa imposte dal Patto di Stabilità Interno per il triennio 2010/2012. Come è noto, la predetta normativa impone di fatto agli Enti locali ritardi e forti dilazioni di pagamento a fronte di investimenti relativi ad appalti, forniture e servizi per opere ed interventi che il Comune ha realizzato e stà realizzando sul territorio, con grave danno per le ditte fornitrici. Danno oltremodo aggravato dalla perdurante crisi economica che ha causato una contrazione sulla concessione dei crediti verso le aziende da parte degli Istituti Bancari con conseguenti ed ulteriori disagi per gli operatori economici. La soluzione proposta dal Comune di Osimo si sostanzia nella individuazione di uno strumento che consenta la cessione dei crediti vantati dalle imprese fornitrici che determina lo smobilizzo degli stessi, con il conseguente pagamento da parte di un soggetto terzo (BANCA O INTERMEDIARIO FINANZIARIO), mediante operazioni di anticipo su fatture. A questo proposito la Giunta Comunale, con proprio atto, ha deliberato l'indizione di una procedura ad evidenza pubblica per individuare un operatore finanziario disponibile alla cessione dei crediti vantati dalle imprese fornitrici verso il Comune di Osimo. L’Avviso per la ricerca del partner sarà a breve pubblicato sul sito del Comune di Osimo. E ancora una volta questi sono fatti….non parole! Il Sindaco Stefano Simoncini



soldi

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-06-2010 alle 19:00 sul giornale del 26 giugno 2010 - 2529 letture