utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Castelfidardo e Camerano, più sicurezza con le pattuglie congiunte

3' di lettura
651

Il protocollo d’intesa firmato in mattinata dai Sindaci Mirco Soprani e Carmine Di Giacomo, unisce forze, competenze e strumentazioni tecnologiche dei rispettivi Comandi di Polizia Locale: sarà operativo già dal primo luglio in via sperimentale per sei mesi, prestandosi ad aggiustamenti o ampliamenti in corso d’opera.

Potenzia del 50% il servizio delle pattuglie sul territorio, ottimizza le risorse umane ed economiche dei rispettivi Comandi, senza comportare costi aggiuntivi per la comunità, nel cui esclusivo interesse l’iniziativa è stata attivata. Il protocollo d’intesa firmato in mattinata dai Sindaci Mirco Soprani e Carmine Di Giacomo, unisce forze, competenze e strumentazioni tecnologiche dei rispettivi Comandi di Polizia Locale: sarà operativo già dal primo luglio in via sperimentale per sei mesi, prestandosi ad aggiustamenti o ampliamenti in corso d’opera. La collaborazione si sostanzia in un ampliamento della copertura oraria e territoriale, intensificando il pattugliamento pomeridiano, serale, notturno e festivo e la capacità di controllo e prevenzione. Un lavoro congiunto in virtù del quale la pattuglia notturna di Castelfidardo veglierà anche sulla città cameranense fra le ore 22.00 e le 04.00 nei week-end, mentre gli agenti della polizia locale di Camerano assicureranno i propri interventi nella fascia pomeridiana tenendosi in costante contatto radio con la centrale operativa fidardense. «Abbiamo notato che quando si agisce in sinergia e i controlli diventano più sistematici, si registrano cali significativi dei reati: questo è un modo efficace per dare risposte concrete alla popolazione – ha detto il Sindaco Soprani -, un bell’esempio di dialogo fra due Amministrazioni ‘amiche’ e sensibili». Un dialogo «proficuo che ha visto Castelfidardo e Camerano vicine già in altri ambiti, vedi i servizi tributi e gli eventi culturali – ha ricordato Carmine Di Giacomo -, che porta ad un ulteriore miglioramento della nostra Polizia Locale, sulla quale abbiamo concentrato da qualche anno sforzi importanti. Il costo zero di questa operazione significa, per altro, che non si rinuncia ad investire ma si garantisce la massima operatività». I dettagli tecnici del protocollo sono stati illustrati dai Comandanti Bernardo Pepa (Camerano) e Franco Gerboni (Castelfidardo), nonché dal tenente Paolo Tondini, che ha spiegato le funzioni degli “equipaggi” che coinvolgeranno i 21 agenti complessivamente in dotazione ai due Comandi, raccordandosi con le altre Forze dell’Ordine ed estendendo significativamente – specie nel periodo estivo in cui le attenzioni si spostano sulla Riviera – il presidio sul territorio. Soddisfazione è stata espressa anche dagli assessori competenti. Massimiliano Russo (Castelfidardo) lo ha definito un accordo da leggersi anche in «proiezione futura, in un’ottica di area vasta, ma in grado di dare immediatamente risposte veloci e professionali». «In un periodo in cui i Comuni, specie i più piccoli, soffrono tagli e blocchi alle assunzioni – ha aggiunto l’assessore di Camerano Annalisa Del Bello che alla delega alla sicurezza abbina quella al bilancio – che non aiutano certo ad aumentare quantità e qualità dei servizi, è fondamentale trovare queste forme di collaborazione dettate dalla volontà di tutelare i cittadini».





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-06-2010 alle 18:53 sul giornale del 26 giugno 2010 - 651 letture