utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO > CULTURA
articolo

Loreto: la città celebra la Vergine Maria Patrono degli aviatori

3' di lettura
1339

Ricco calendario di celebrazioni per il 90° anniversario della proclamazione della Vergine Lauretana Patrono degli aviatori.

Tempo di grandi celebrazioni per la città di Loreto, che festeggia quest'anno il 90° anniversario della proclamazione della Vergine Lauretana a Patrona degli Aeronauti. Per celebrare degnamente la ricorrenza, la Delegazione Pontificia per la Santa Casa ha preparato un lungo e ricco calendario di eventi, in collaborazione con la Regione Marche e con il Centro Studi Lauretani. Le celebrazioni, in realtà, sono iniziate ufficialmente il 25 marzo, con la Santa Messa officiata dal card. Bertone presso la Basilica della Santa Casa e con la mostra sulla Traslazione della Santa Casa ospitata al Museo dell’Antico Tesoro.

Il programma di eventi culturali e spirituali proseguirà per tutto l’anno, per concludersi con la solenne celebrazione della Venuta, il 10 dicembre, con una Santa Messa che sarà ufficiata dal card. Angelo Bagnasco presso la Basilica lauretana. Ma già questa estate sarà ricca di iniziative, che daranno anche la possibilità di promuovere al meglio la città di Loreto (“il vero biglietto da visita delle Marche”, secondo mons. Angelo Tonucci) e il suo grande patrimonio culturale e turistico. Obbiettivo già individuato anche dalla Regione Marche, tanto che l'assessore al Turismo, Serenella Moroder, conferma: "Abbiamo già iniziato a muoverci in questa direzione. Loreto è un simbolo delle Marche, e dobbiamo puntare molto su questa città anche a livello internazionale, e non solo per il turismo religioso, che è un segmento del turismo culturale".

A proposito di cultura: a luglio prenderà il via il “Festival Organistico Lauretano”, rassegna di musica sacra giunta alla sua quinta edizione. Ogni concerto proporrà delle composizioni dedicate alla Vergine Maria, e sarà accompagnato da un commento spirituale. Il concerto del 10 agosto, in particolare, presenterà una composizione inedita ispirata al ciclo pittorico della Cappella Tedesca, opera dell’artista Ludovico Steiz. Il componimento è stato commissionato a Giulio Mercati, direttore artistico del Festival. La rassegna, inoltre, avrà un importante respiro internazionale, dato che dal 16 settembre i concerti si terranno nelle più importanti chiese europee dedicate alla Madonna di Loreto. Sei appuntamenti dislocati tra Praga, Madrid (2 ottobre), Lugano (7 ottobre e 9 dicembre), Cracovia (23 ottobre) e Parigi (21 novembre). Ultima tappa del Festival a Roma, il 10 dicembre, con un concerto che si terrà presso la chiesa di S. Salvatore in Lauro. Il commento spirituale sarà tenuto dal card. Angelo Comastri.

Anche l’Arma Aeronautica di Loreto contribuirà alle celebrazioni con la “Settimana Azzurra”, che si terrà dal 17 al 25 luglio. La settimana dedicata alla Vergine, patrona degli aviatori, sarà chiusa dall’esibizione della Fanfara della 1^ Regione Aerea dell’Aeronautica (il 24 luglio) e dal sorvolo di una formazione di 4 velivoli dell’aviazione per ricevere la tradizionale benedizione (25 luglio). L’8 settembre, Festa della Natività di Maria, sarà inaugurata un’integrazione della mostra dedicata alla Traslazione della Santa Casa. La giornata sarà poi chiusa da un concerto della Banda Musicale dell’Aeronautica Militare, in onore della Vergine Lauretana. Quattro giorni dopo, il 12 settembre, pellegrinaggio dei giovani allievi dell’Accademia di Pozzuoli e della Scuola Militare “Giulio Douhet” di Firenze. La Santa Messa, che sarà celebrata presso la Pontificia Basilica della Santa Casa, verrà trasmessa in diretta televisiva dalla Rai.





Questo è un articolo pubblicato il 22-06-2010 alle 17:10 sul giornale del 23 giugno 2010 - 1339 letture