utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO > POLITICA
comunicato stampa

Liste Civiche: 'Sulle partecipate linea non chiara del PDL'

2' di lettura
551

Dino Latini

Società partecipate: Mettiamo in guarda il PDL da avere due teste e cioè che nello stesso argomento da un lato, proponga soluzioni positive al problema e, dall’altro lato, attacchi a testa bassa per distruggere tutto.

Per anni la PDL ha menato fendenti di ogni tipo contro le società partecipate. Ricordiamo gli esposti alla Procura della Repubblica in campagna elettorale 2009 e tutte le sparate circa le assunzioni compiute dalle società partecipate di Ciccioli (che nessuno in quel partito ha smentito). Ora, mentre il triumvirato imposto dai vertici provinciali continua ogni giorno a presentare ogni ostacolo possibile alle predette società in ogni sede possibile il gruppo consiliare sembra aver cambiato impostazione e si appresta a mettere in piedi una mozione che difenda le società stesse. Non c’è bisogno perché finora le società e i suoi dipendenti sono stati difesi dal Comune di Osimo e dalla maggioranza, ma la mozione è apprezzabile perché finalmente si cambia registro di fronte a tanti lavoratori e tanti servizi svolti. Ricordiamo però che le società oggi sono messe in pericolo dalla manovra del governo che prevede che per un Comune come Osimo debba rimanere solo una società (Astea) e tutte le altre scomparire dando spazio al privato in senso stretto, con tutti i rischi per la garanzia del posto di lavoro per Asso, Geos Maver, Parko e Imos. Quindi un impegno comune sulla direttrice di tutela che il Comune e le liste civiche stanno predisponendo a tutela di lavoratori riteniamo sia positivo. Mettiamo in guarda però il PDL da avere due teste e cioè che nello stesso argomento da un lato, proponga soluzioni positive al problema e, dall’altro lato, attacchi a testa bassa per distruggere tutto. Gruppo Liste Civiche Marche



Dino Latini

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-06-2010 alle 16:39 sul giornale del 16 giugno 2010 - 551 letture