utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Incontro sul patto di stabilità, i Sindaci chiedono maggiore flessibilità

2' di lettura
616

Dino Latini

Numerosi i Sindaci e gli amministratori presenti che hanno dato vita ad un approfondito dibattito dal quale è emersa chiaramente la necessità di un rafforzamento dell’azione politica dell’ANCI e di una sua maggiore incisività nei confronti del Governo nazionale per avere quei correttivi indispensabili al mantenimento dei servizi alla comunità.

Le richieste dei Sindaci dopo l’incontro organizzato dal Consigliere regionale Dino Latini sul Patto di Stabilità Occorre un migliore utilizzo delle risorse disponibili e una nuova gestione della cosa pubblica che veda coinvolti tutti i soggetti interessati secondo un’azione coordinata e concertata. Questo in sostanza il messaggio principale che è emerso dall’incontro che il Consigliere regionale, Dino Latini (Alleanza per l’Italia) ha organizzato con le Liste Civiche e L.A.M. ieri (3 giugno) ad Osimo. Temi dell’appuntamento la legge finanziaria e il Patto di stabilità. Quel “patto” che impone vincoli agli enti locali a danno dei servizi offerti ai cittadini. Numerosi i Sindaci e gli amministratori presenti che hanno dato vita ad un approfondito dibattito dal quale è emersa chiaramente la necessità di un rafforzamento dell’azione politica dell’ANCI e di una sua maggiore incisività nei confronti del Governo nazionale per avere quei correttivi indispensabili al mantenimento dei servizi alla comunità.

“Si dovrebbero promuovere iniziative pubbliche di sostegno – ha affermato Latini nel suo intervento - contro un provvedimento iniquo nei confronti delle fasce sociali più deboli e dare più autonomie ai Comuni per effettuare il controllo dell'elusione e il recupero dell'evasione nell'ambito del quadro legislativo nazionale.” Quello che è certo è che deve essere permesso alle amministrazioni di liberare le risorse disponibili per favorire gli investimenti pubblici, garantire i servizi sociali indispensabili per consentire la ripresa economica locale, razionalizzare le spese correnti, rinegoziare i mutui al fine di liberare le risorse per la parte corrente e utilizzare così l'avanzo di amministrazione. Chiare e precise quindi le istanze dei Sindaci che saranno ora oggetto di discussione nell’incontro che si terrà a breve con l’ANCI e la Regione Marche.



Dino Latini

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-06-2010 alle 10:40 sul giornale del 07 giugno 2010 - 616 letture