utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO > SPORT
comunicato stampa

Bene l'Atletica Osimo a Fermo: al comando dalla classifica allievi

3' di lettura
686

Si è svolta a Fermo la seconda prova regionale dei Campionati italiani per società, riservati ad allievi e cadetti. Bene gli ostacolisti dell’Atletica Osimo: Leonardo Malatini sui 110hs corre in 15”21 (-0.6), saltando anche 6.25 nel lungo, e Tommaso Giuliodori, 56”47 nei 400hs. Dopo la seconda prova, le classifiche per società vedono al comando gli allievi dell’Atletica Osimo e le cadette della Sef Stamura Ancona, mentre l’Avis Macerata guida tra le allieve e i cadetti.

Sabato e domenica si è svolta a Fermo la seconda prova regionale dei Campionati italiani per società, riservati ad allievi e cadetti. Nei lanci, protagonisti tra gli allievi i due ori ai Tricolori under 16 nel 2009: il pesista Lorenzo Del Gatto (Atl. Sangiorgese Tecnolift) ottiene 16.19, mentre Davide Montanari (Cus Urbino) fa atterrare il giavellotto a 53.18. Sui 100 metri, affermazione di Gabriel Adenegha (Cus Urbino) in 11”32 davanti a Valerio Mancini (ASA Ascoli Piceno), che si prende la rivincita nella doppia distanza con 23”04 (vento -1.8). Bene gli ostacolisti dell’Atletica Osimo: Leonardo Malatini sui 110hs corre in 15”21 (-0.6), saltando anche 6.25 nel lungo, e Tommaso Giuliodori, 56”47 nei 400hs. L’alto va a Giulio Perini (Atl. Sangiorgese Tecnolift), 1.86.

Tra le allieve, 26”91 nei 200 di Giulia Federini (Tecno Adriatletica Marche), con il giro di pista per Lucia Paternesi Meloni (Atl. Elpidiense Avis Aido) in 1’00”69 e gli 800 vedono il successo di Ilaria Sabbatini (Atl. Avis Macerata), 2’20”81. Nell’alto, 1.56 per Gioia Iacopini (TAM), mentre nell’asta Eleonora Brodoloni (Atl. Castelfidardo Criminesi) valica 3.15 e nel lungo Eleonora Tardelli (ASA Ascoli Piceno) salta 5.24.

I migliori risultati nella categoria cadetti sono venuti dai lanci, dove il martellista Adrian Wyciechowski (Collection Atl. Sambenedettese) realizza 53.24. Nel peso, 13.77 per Alessandro Cavalieri (Atl. Avis Macerata), con un doppio successo per il compagno di squadra Emanuele Salvucci: 38.52 nel disco e 48.37 nel giavellotto. Per Lorenzo Lucarini (Sef Stamura Ancona), 6’06”14 sui 2000 metri, mentre Manuel Nemo (Atl. Osimo) salta 1.74 nell’alto e Rodolfo Sorcinelli (Atl. Senigallia) 5.98 sulla pedana del lungo.

In grande evidenza le cadette: Eleonora Vandi (Atl. Avis Fano) ferma il cronometro a 41”32 sui 300 e 3’00”14 sui 1000, davanti al 3’03”59 di Elisa Copponi (Atl. Maxicar Civitanova), che è protagonista sui 2000 metri corsi in 6’32”67, nuovo primato regionale cadette e miglior prestazione italiana dell’anno per le under 16. Sugli 80 ostacoli, 12”74 (-0.7) di Valeria Spinelli (Sport Atl. Fermo) e 46”99 sui 300hs per l’altra fermana Ilaria Romagnoli, che salta 11.72 nel triplo. Nel peso 10.77 per Elena Tombari (Atl. Avis Fano) e poi 33.54 di Ilaria Del Moro (Atl. Sangiorgese Tecnolift) nel giavellotto.

Dopo la seconda prova, le classifiche per società vedono al comando gli allievi dell’Atletica Osimo e le cadette della Sef Stamura Ancona, mentre l’Avis Macerata guida tra le allieve e i cadetti.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-05-2010 alle 16:41 sul giornale del 01 giugno 2010 - 686 letture