utenti online

Pdl: 'La nostra linea è chiara e compatta: contro le sinistre, PD e API di Latini'

2' di lettura 28/05/2010 -

Per amor di verità, quindi, ribadiamo che il Coordinamento Comunale, il Gruppo Consiliare, la Dirigenza e tutti gli iscritti del PDL sono compatti ed uniti nella linea politica del partito Osimano: ferma, netta e decisa opposizione alle sinistre rappresentate dal PD e dal partito API di Rutelli – Latini.



La riunione del Direttivo Comunale di Osimo, tenutasi il giorno 24 maggio u.s., si è svolta in una sala riservata di un Ristorante, con accesso per i soli iscritti del PDL; non era presente, pertanto, alcun avventore e/o persona esterna.

Ovviamente, c’era la solita spia che, maldestramente, riferisce ai nostri avversari non ciò che accade realmente ma quel che questi vogliono sentirsi dire: un concentrato di corbellerie! Stavolta, però, poiché le zampette della talpa erano costantemente monitorate, la stessa non è riuscita ad inviare il solito sms in tempo reale e si è dovuta rassegnare a fare rapporto soltanto il giorno seguente, raccontando le castronerie apparse nel comunicato delle ex Liste Civiche, oggi partito di sinistra API.

Per amor di verità, quindi, ribadiamo che il Coordinamento Comunale, il Gruppo Consiliare, la Dirigenza e tutti gli iscritti del PDL sono compatti ed uniti nella linea politica del partito Osimano: ferma, netta e decisa opposizione alle sinistre rappresentate dal PD e dal partito API di Rutelli – Latini.

Si autoesclude dal PDL, automaticamente, chi non combatte l’indigesta macedonia di sinistra PD – API – Spacca – Latini.

Per ciò che concerne l’IDV, ricordiamo che il PDL è il partito della libertà e della vita, non della morte e della vendetta che dispensano alcuni forcaioli giustizialisti. E se c’è qualcuno che, a piedi nudi, ha fatto lo stradello per andare da Di Pietro ad elemosinare un posticino nell’IDV, questo è Dino Latini, che, oggi, è loro alleato.

Tra l’altro, se fosse vero – come non è! – che il PDL di Osimo è diviso, a vantaggio della sinistra, i comunisti ed il loro amico Latini dovrebbero godere perché proprio quest’ultimo, coordinatore Regionale del partito di sinistra API di Rutelli, governa in Regione insieme a Spacca ed al PD.

Ed il matrimonio “API – Latini – Sinistra – Spacca – PD” non lo può annullare nemmeno la Sacra Rota perché è stato rato e consumato!






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-05-2010 alle 20:01 sul giornale del 29 maggio 2010 - 1524 letture

In questo articolo si parla di politica, api, liste civiche, dino latini, popolo della libertà, pd





logoEV
logoEV