utenti online

Liste Civiche: 'Giuliodori usa gli autovelox per fare demagogìa'

2' di lettura 20/05/2010 - Purtroppo la solita demagogica e stupida tiritera fa sì che si pensi solo alla possibilità da parte dei automobilisti di fare di eventuali ricorsi,e tramite legale poter vincere contro l'amministrazione comunale. Il tutto, senza considerare però le vite salvate da incidenti stradali che la presenza di controlli di velocità determinano. 

Giuliodori della PDL attacca i futuri autovelox che il Comune intende attuare tramite le colonnine fisse (come quelle in uso a Castelfidardo, Camerano, Ancona e Loreto) in vari punti della città specificatamente indicate dalle tantissime richieste dei cittadini che chiedono più tutela e sicurezza sulle strade e meno velocità pericolose. Purtroppo la solita demagogica e stupida tiritera fa sì che si pensi solo alla possibilità da parte dei automobilisti di fare di eventuali ricorsi,e tramite legale poter vincere contro l'amministrazione comunale. Il tutto, senza considerare però le vite salvate da incidenti stradali che la presenza di controlli di velocità determinano.

Ma quello che fa veramente demagogia nell’intervento del neo esponente di ritorno della PDL è che indica le alternative ai controlli di sicurezza: - aumento dei pattugliamenti stradali: più personale più spesa per lo stesso in presenza di un patto di stabilità che il suo partito (PDL) a livello centrale ha imposto come strangolante e che ora prevede ancora di più di ridurre (si parla di una manovra finanziaria di 4- 5 milioni di euro in meno per i Comuni) e quindi più tasse; - manutenzione delle strade: stessa situazione di cui sopra. Per le manutenzione delle strade si deve violare il Patto di stabilità imposto dal Governo Berlusconi con tutte le sanzioni che si ricevono. In sostanza Giuliodori e la PDL vogliono aumentare le tasse ai cittadini e far sforare il patto di stabilità al Comune, al posto di mettere delle cabine di controllo di sicurezza il cui costo di meno di euro 30.000,00 e gli effetti preventivi comunque riconosciuti. Un conto è giocare a prendere in giro gli amministratori come sappiamo essere diletto di Giuliodori in compagnia di Strologo e della Buglioni e un conto è invece essere veri, seri amministratori della comunità. Consigliamo a Giuliodori di continuare a fare il primo. Gruppo Liste civiche






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-05-2010 alle 21:30 sul giornale del 21 maggio 2010 - 3850 letture

In questo articolo si parla di politica, osimo, liste civiche, sicurezza stradale, autovelox, lorenzo giuliodori





logoEV
logoEV