utenti online

Giuliodori (PDL): Gli autovelox come i semafori killer di qualche anno fa?

Lorenzo Giuliodori 1' di lettura 11/05/2010 - Anche per gli autovelox, potrebbe accadere la stessa cosa dei semafori Killer rallentatraffico, poi dichiarati illegittimi con decreto prefettizio del 2008; impianti in cui "il giallo" durava un "nanosecondo" e permetteva al Comune, con multe a raffica, di incassare migliaia di euro in danno dei cittadini.

Anche per gli autovelox, potrebbe accadere la stessa cosa dei semafori Killer rallentatraffico, poi dichiarati illegittimi con decreto prefettizio del 2008; impianti in cui "il giallo" durava un "nanosecondo" e permetteva al Comune, con multe a raffica, di incassare migliaia di euro in danno dei cittadini. Molti sono stati beffati e, per paura di affrontare le lungaggini e le spese di un giudizio, hanno ingiustamente pagato rimpinguando le casse del Comune e perdendo i punti della patente.Ma gli osimani ricordano anche che l'Amministrazione ha pagato centinaia di migliaia di euro di spese legali per aver perso, avanti al Giudice di Pace, i ricorsi dei cittadini che non si erano rassegnati a subire queste vessazioni. Difatti, poiché la Dott.ssa Belli, Giudice di Pace di Osimo, ha condannato il Comune a pagare una media di circa 150,00 euro di spese legali per ciascun ricorso e poiché quelli persi dal Comune sono stati migliaia, è facile immaginare quanto sia stato il denaro pubblico sprecato dal Comune, il quale, oltre a pagare i legali dei cittadini che ricorrevano in giudizio, ha anche dovuto sostenere le spese dei propri avvocati! Tutti soldi nostri!





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-05-2010 alle 19:40 sul giornale del 12 maggio 2010 - 2886 letture

In questo articolo si parla di attualità, osimo, pdl, autovelox, lorenzo giuliodori





logoEV
logoEV