utenti online

Mengoni (Astea): 'Non voglio esser vittima di strumentalizzazioni politiche'

3' di lettura 07/05/2010 - Dichiarazioni di Giancarlo Mengoni, presidente Astea: "Non ho mai dato la mia  adesione al convegno organizzato dalla PDL per l’8 maggio. Non ci sarò perché non accetto la strumentalizzazione politica e diffido Giovanni Strologo a usare il mio nome e quello della società che rappresento per fini politici."

Non ho mai dato la mia adesione al convegno organizzato dalla PDL per l'8 maggio. Anzi, nessuno degli organizzatori mi ha mai contattato direttamente per chiedermi della mia disponibilità. Per questo non posso provare altro se non stupore leggendo il mio nome nei manifesti a promozione della iniziativa affissi dal PDL in tutta la città. Ho ricevuto tre inviti a partecipare da parte del coordinatore comunale Strologo ma via fax e non posso esimermi da sottolineare che nell'ultimo testo inviatomi Strologo affermava che: "per l'evento, il mio partito si "farà da parte" e, onde evitare strumentalizzazioni politiche, non farà sedere nessun proprio esponente e/o rappresentante di alcun movimento politico al tavolo presidenziale che, viceversa, sarà occupato soltanto dal Presidente e dai componenti del CdA e da un giornalista della Rai che farà da moderatore." E invece ora leggo dai manifesti che ci saranno il sen. Saltamartini (PDL) e il dott. Francesco Massi, Capogruppo del PDL in Regione. Io non ci sarò; sono il presidente di una azienda e non voglio che il mio nome e quello della società siano strumentalizzati in un dibattito politico. Dibattito inutile se si considera che sono già stato presente all'incontro del 19 aprile in cui ho già avuto modo di spiegare la situazione della società. Questo dimostra che io non ho problemi a partecipare a un dibattito pubblico. Ma non accetto l'uso politico che la Pdl ne vorrebbe fare.

Per questo diffido Giovanni Strologo a usare il mio nome e quello della società che rappresento per fini politici e comunico che come privato cittadino e come presidente legale dell'Astea ho già provveduto a tutelare la mia immagine presso le sedi dovute in risposta agli attacchi e alla provocazioni mosse dal coordinatore comunale PDL alla mia persona nei mesi passati. Non è vero che siamo chiusi al dialogo: ho avuto modo di incontrare Damiano Pirani, capogruppo consiliare PDL, e di spiegargli come sta procedendo la questione Astea. Io dialogo con tutte le espressioni politiche che siano frutto dell'elezione popolare. Ora il mio pensiero va alla società e all'incontro che avremo con il socio privato il prossimo mercoledì 12 maggio. Confido che il GPO rimarrà in Astea e che l'ing.Giuseppini continuerà a svolgere la sua attività professionale come direttore generale. Sono ottimista.






Questo è un articolo pubblicato il 07-05-2010 alle 16:01 sul giornale del 08 maggio 2010 - 3158 letture

In questo articolo si parla di attualità, michela sbaffo, astea, liste civiche, giancarlo mengoni, giovanni strologo, pdl, francesco massi, fabio giuseppini, Damiano Pirani, GPO, saltamartini





logoEV
logoEV