utenti online

Jesi: visite mediche sospette, ginecologo accusato di violenza da due osimane

sanità 1' di lettura 04/05/2010 - L'accusa è di atti osceni e violenza sessuale. Sul banco degli imputati c'è il ginecologo Riccardo Casaccia, denunciato da due donne osimane per aver abusato del suo ruolo durante una visita medica. Il prossimo 22 giugno ci sarà il processo.

Il caso è scoppiato in queste ultime ore. Due donne di Osimo e una peruviana di Fermo hanno accusato il ginecologo Riccardo Casaccia di aver abusato sessualmente di loro. Secondo le tre donne, il medico avrebbe insistito troppo nelle consuete manovre mediche durante la visita ginecologica, arrivando in un caso anche a prendere la mano della paziente per farla scivolare sulla vita. Ora sarà il Gup a decidere se il medico ha veramente abusato sessualmente delle pazienti. Le due osimane hanno sporto denuncia, mentre la peruviana ha già raggiunto un accordo.

Casaccia è un medico in servizio all'unità operativa di Ostetricia e Ginecologia all'ospedale di Jesi ma i presunti abusi sarebbero avvenuti durante due visite private nei suoi ambulatori a Jesi e a Filottrano. Secondo il medico si tratterebbe di un grosso malinteso, dovuto in particolar modo alla situazione e allo stato fisico e psichico delle pazienti. Gli avvocati di Casaccia hanno infatti già prodotto una perizia di due noti professionisti che dimostra la facile mal interpretazione di una visita ginecologica. Casaccia sarà processato con rito abbreviato.





Questo è un articolo pubblicato il 04-05-2010 alle 10:23 sul giornale del 05 maggio 2010 - 4248 letture

In questo articolo si parla di sanità, cronaca, riccardo silvi, jesi, osimo, filottrano, riccardo casaccia





logoEV
logoEV