utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO > POLITICA
comunicato stampa

Liste Civiche: il bilancio e l'igiene Urbana, le opposizioni fanno una figuraccia

2' di lettura
1805

raccolta differenziata
Il Pd ha puntato tutta la questione del bilancio sull’aumento del costo del servizio igiene urbana porta a porta, chiedendone la sospensione, quando nel suo programma elettorale era prevista espressamente l’estensione massima del servizi. Il Pdl, addirittura, ritiene che la raccolta differenziata non serva.

Il Pd ha puntato tutta la questione del bilancio sull’aumento del costo del servizio igiene urbana porta a porta, chiedendone la sospensione, quando nel suo programma elettorale era prevista espressamente l’estensione massima del servizi, per raggiungere il 90 per cento della raccolta differenziata. Il Pdl, addirittura, ritiene che la raccolta differenziata non serva.

Noi ricordiamo, invece, che se non si raggiunge il 65 per cento entro il 2012, i cittadini osimani pagheranno forti sanzioni. La comparazione dei dati mostrati dal Pd, per sua stessa ammissione, non era veritiera e quindi, anche in relazione al fatto che non è compito del Consiglio Comunale trattare la tariffa igiene urbana, il Pd ha fatto ancora una volta una figura davvero molto magra. Il Pdl ha dimenticato di dire che lo Stato ha tagliato i rimborsi Ici per circa 100.000 euro, che ha tagliato l’intero costo dei servizi mensa, i contributi per gli asili nido e quelli relativi al rimborso dei servizi della Pubblica Amministrazione. E il Pd ha dimenticato di dire che c’è un milione di euro in meno di contributi regionali, ma nonostante ciò il Comune di Osimo ha presentato un bilancio con 130.000 euro in più nei servizi sociali, rispetto al 2009.

Davvero una magra figura hanno poi fatto le opposizioni sulle Società Partecipate e sugli swap, viste le risposte che si sono udite da parte del presidente del Collegio Revisori dei Conti: infatti, le Società Partecipate non sono indebitate per milioni di euro (amzi!) e il rapporto swap è stato chiuso con un avanzo certificato. E’ vero che il Comune di Osimo ha costruito un bilancio magro, ma tale bilancio è corretto, virtuoso e in linea con tutte le disposizioni normative. E ciò nonostante la morsa del patto di stabilità. Siamo convinti che con l’utile del conso consuntivo 2008 e quello di Astea, anche quest’anno sulla spesa corrente il Comune di Osimo non verrà meno ai suoi impegni.



raccolta differenziata

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-04-2010 alle 17:01 sul giornale del 28 aprile 2010 - 1805 letture