Loreto: 'In un angolo del Mare', presentato il libro di poesie di Marina Baldoni

presentazione libro di poesie di Marina Baldoni 3' di lettura 19/04/2010 - E’ stato presentato domenica pomeriggio 18 aprile in una sala Consiliare del Comune di Loreto gremita di persone la prima raccolta poetica di Marina Baldoni, intitolata “In un angolo del Mare” e pubblicata dalla casa editrice loretana “Controvento”. La foto di copertina, di Daniele Papa, ritrae appunto, il mare con un muro, una sedia e un tavolo.

"Il “locus amenus”, cioè un angolo del mare, luogo dell’anima, delle emozioni, un luogo segreto dentro di sé dove la sfera più intima coglie armonia e coglie la poiesis” - ha spiegato il critico e poeta Paolo Marzioni che ha ben illustrato l’analisi tecnica e stilistica della raccolta. "Non ci sono tracce di calchi letterari né echi e assonanze nella scrittura della Baldoni, che è scevra da contaminazione letteraria. Il baricentro della poesia e delle riflessioni, secondo Marzioni, è “L’anima audace e sicura sorride incurante del brulichio assordante del mondo... non guarda e accenna un passo di danza”: E’ una parola che parte è dal dolore". Il libro verrà presentato alla fiera del libro di Torino del 15 maggio prossimo . All’evento era presente l’attore Gianfranco Jannuzzo, amico della famiglia Baldoni, che ha letto alcune liriche dell’esordiente poetessa lauretana. Erano presenti il sindaco di Loreto Moreno Pieroni e l’assessore alla Cultura Maria Teresa Schiavoni. Ospiti la scrittrice Anna Maria Ragaini e il giornalista e scrittore Giancarlo Trapanese. Ha presentato l’incontro la Presidente della Commissione cultura Benedetta Grendene. Il sindaco di Loreto si è detto”enormemente compiaciuto e soddisfatto perché sia l’autrice che la casa editrice sono made in Loreto”.


"Come sindaco non posso che gioirne, perché segno di grande vitalità. Inoltre Marina è riuscita a suscitare forte simpatia e attrazione con questa presentazione. Quando una donna riesce a tirare fuori sentimenti come questi significa che è una grande donna. Porterò con me questo ultimo incontro in veste di sindaco"."L’autrice è conosciuta perché una figura poliedrica di Loreto - ha sottolineato l’assessore Schiavoni- impegnata anche nel volontariato. Penso di interpretare anche gli altri assessori nel ringraziarla e definire questo incontro un vero e proprio evento". Anna Maria Ragaini, che è fondatrice della casa editrice, è stata quella che ha spinto e convinto la Paoloni alla pubblicazione. “ Le sue liriche meritavano di essere pubblicate perché sono profonde. A Loreto- ha spiegato- mancava una casa editrice. L’abbiamo realizzata tempo fa per far conoscere questi autori e ciò che vogliono dire. Un’opera scritta può essere bella quanto si vuole, ma se non viene pubblicata non verrà mai conosciuta . E bisogna avere il coraggio di pubblicarla. Marina ce l’ha avuto. Per un poeta pubblicare il proprio libro di poesie è il regalo più bello che possa fare a se stesso e agli altri. Il formato tascabile è stato scelto apposta per poterlo portare e per poter utilizzare i tempi morti, come nelle sale attesa della stazioni,utilissimo perciò in questo periodo”. Alla presentazione si sono esibiti i musicisti Antonio Del Sordo e Ludovico Carmenati e sono state esposte alcune opere dello scultore Sergio Baldoni, fratello della neo-poetessa loretana.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-04-2010 alle 17:48 sul giornale del 20 aprile 2010 - 2204 letture

In questo articolo si parla di attualità, loreto, libro, comune di loreto, poesie, marina baldoni





logoEV