utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Storani (PDL): 'Strologo e la Buglioni? Non hanno mai lavorato per Osimo'

3' di lettura
2219

I manifesti che ho portato dal Provinciale per due volte non sono stati affissi. Risultato: i tesserati di un partito come il PDL sono infatti meno 16 (on line). La bocciofila della frazione più piccola di Osimo ne conta di più. Le Regionali? Guai a lavorare per sostenere i due candidati di Osimo. Tutti alle cene dei candidati del capoluogo.

In qualità di vicecoordinatore del PDL intervengo sugli articoli pubblicati oggi sulla cronaca locale della conferenza stampa, cui non sono stato invitato. Il coordinatore Strologo e la vice Buglioni in otto mesi di reggenza hanno fatto una politica esclusivamente di attacchi personali, contro Latini, contro il Presidente del Consiglio Comunale, contro il neo eletto presidente di Astea ed oggi addirittura contro il proprio consigliere comunale, Secchiaroli. Che chi non è mai stato attaccata è la Sinistra!! Raccontano bugie. Il rinnovo del Consiglio del Bambozzi è stato affrontato in partito il 09.10 us, ma si è soprasseduto perchè Strologo ha sostenuto che non ci riguardava, essendo cambiato lo statuto dell’Ente. Io posso dire che correttamente sono stato coinvolto dal gruppo consiliare sul nome da proporre. Se poi in Consiglio Comunale non si è raggiunto un accordo unitario con le minoranze e parte delle Liste civiche ha preferito appoggiare il nostro nominativo, non può per forza essere visto negativamente. Significa anzi che quel 60% di voti a sinistra delle regionali non rappresentano un fronte così compatto all’interno della maggioranza. Non si può giocare sulle persone.

Va detto correttamente che si tratta di una nomina che impegna molto e senza compensi. I fatti personali non mi interessano ma ho constatato e posso affermare che Filippini dal 2008 è stato presente in partito ed ha dato il suo aiuto, regionali comprese. Se loro non lo conoscono è perché sono sempre stati assenti dalla vita del PDL osimano. Non si sono interessati dell’organizzazione. La sede, il telefono, le sedie, il computer sono di quel Secchiaroli che criticano. La campagna per il tesseramento? Non l’hanno affrontata e sostenuta, troppa fatica! I manifesti che ho portato dal Provinciale per due volte non sono stati affissi. Risultato: i tesserati di un partito come il PDL sono infatti meno 16 (on line). La bocciofila della frazione più piccola di Osimo ne conta di più. Le Regionali? Guai a lavorare per sostenere i due candidati di Osimo. Tutti alle cene dei candidati del capoluogo. Che Osimo ha bisogno di una nuova dirigenza di partito, magari eletta democraticamente (come prospettata da Silvetti e sostenuta più volte da me), ormai è chiaro a tutti.

Nello Storani



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-04-2010 alle 23:08 sul giornale del 19 aprile 2010 - 2219 letture