utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO > SPETTACOLI
comunicato stampa

Castelfidardo: esplosioni, guerra, il popolo eletto: Altai scuote il SopPalco

3' di lettura
543

Il prossimo martedì 13 aprile, a partire dalle ore 21:30, il collettivo artistico Wu Ming sarà al centro culturale SopPalco di Castelfidardo (Via A. Moro, 6) per presentare il suo ultimo romanzo "Altai" (Einaudi, 2009), attraverso l'happening artistico "Altai in reading" con le musiche dei Contradamerla.

Un'esplosione notturna sventra l'Arsenale di Venezia, ambizioni internazionali conducono verso un conflitto inevitabile, un eminente ebreo si prepara a conquistare un regno per il popolo eletto. Il prossimo martedì 13 aprile, a partire dalle ore 21:30, il collettivo artistico Wu Ming sarà al centro culturale SopPalco di Castelfidardo (Via A. Moro, 6) per presentare il suo ultimo romanzo "Altai" (Einaudi, 2009), attraverso l'happening artistico "Altai in reading" con le musiche dei Contradamerla.


L'idea nasce da una sensibilità condivisa dai due gruppi per l'improvvisazione, dal desiderio di mettere in atto un esperimento. Il processo creativo può dare risultati inaspettati quando ci si affida all'alchimia situazionale, al gioco delle affinità elettive tra parole e suoni. La costruzione delle trame, tra i testi e le musiche, avrà luogo seduta stante, la sera stessa del reading. Non si tratterà semplicemente di "accompagnare" delle parole con la musica, né di sostenere il racconto con una colonna sonora. Il gioco tra i due codici, letterario e musicale, sarà quello dei rimandi, delle decontestualizzazioni, degli spiazzamenti, della molteplicità dei registri e delle interpretazioni.

In "Altai" si intrecciano ricerca storica e avventura, sullo sfondo dell'Europa del XVI secolo, dilaniata dal conflitto di civiltà, da lotte di potere, di popoli e religioni. Il romanzo si colloca quindici anni dopo "Q" (Einaudi, 1999) il primo best-seller del collettivo artistico che al suo esordio si firmò "Luther Blissett" (un'identità multipla che raccolse le esperienze artistiche di centinaia di performer in tutto il mondo tra il 1995 e il 1999).


Su uno sfondo storico accuratamente documentato, si muovono gomito a gomito con i protagonisti della Storia, i personaggi romanzeschi creati dal collettivo: Emanuele De Zante, ebreo naturalizzato cristiano che fugge da Venezia a Costantinopoli per scampare alla sorte di capro espiatorio designato, e Gert Dal Pozzo (il protagonista di "Q"), ora conosciuto come Ismail. Sotterranei giochi di potere intrecciano una ragnatela di complicità, alleanze e tradimenti dalle calle di Venezia ai palazzi imperiali di Costantinopoli, dall'Italia all'Inghilterra; e un nuovo conflitto, dopo anni di pace armata, sta per contrapporre l'oriente musulmano all'occidente cristiano. Mentre Emanuele De Zante cerca la propria identità attraverso l'aiuto di Ismail, la Storia precipita verso il sanguinoso assedio di Famagosta e la battaglia di Lepanto, disperato epilogo nella ricerca di un dialogo impossibile tra le opposte sponde del Mediterraneo.

Interpretato dalla viva voce dei suoi autori, e accompagnato dalle melodie del gruppo marchigiano dei Contradamerla, "Altai in reading" prenderà vita per i lettori martedì 13 aprile 2010 presso il centro culturale SopPalco di Castelfidardo.




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-04-2010 alle 16:57 sul giornale del 13 aprile 2010 - 543 letture