utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO > POLITICA
articolo

Teoli (Lega): 'La Lega è la vera alternativa'

6' di lettura
2723

Intervista con Marco Teoli coordinatore di Osimo per la Lega. Nel corso dell'intervista Teoli commenta il voto delle Regionali di Marzo, analizza il rapporto con il Pdl osimano e le battaglie future della Lega. 

Elezioni Comunali 2009 del 6-7 giugno: La Lega conquista a Osimo l’1,35% con 255 voti. Elezioni Regionali 28-29 marzo 2010: il 4,17% (655 voti) degli Osimani sceglie Lega. Cosa è cambiato? Possiamo affermare che il movimento della Lega ha ormai affondato salde radici su suolo osimano?


1,35% alle comunali non va certo confrontato con il 4,17% delle regionali o almeno il confronto è possibile solo parzialmente: infatti se noi guardiamo il dato delle europee che hanno coinciso con le comunali vediamo che la Lega ha oltrepassato il 5% scendendo poi di fatto all' 1,35%. Questo dato ha un doppio significato: il primo è che la Lega ad Osimo è una forza recente e che non ha avuto visibilità se non tramite banchetti, articoli e porta a porta; il secondo è che le liste civiche, che ormai governano da 11 anni la nostra cittadina, hanno preso il 100% dei palazzi del potere e nel tempo hanno tessuto una ragnatela nella società osimana difficilmente scardinabile. E' ormai costume pensare alle liste civiche vincitrici alle elezioni. Un ulteriore dato (non me ne vogliano gli amici del pdl) è che il pdl osimano non ha dato di fatto alternativa concreta ai cittadini. Se analizziamo i risultati vediamo che sono veramente demoralizzanti e quando il primo partito italiano non va oltre il 15% è difficile poter vincere. Il risultato delle regionali è un dato importante ma che, almeno al sottoscritto, non fa cantare vittoria perchè se lo confrontiamo con la media regionale vediamo che non è brillantissimo.

Detto ciò l'analisi finale che faccio è la seguente: i cittadini hanno iniziato a comprendere che la vera alternativa è la Lega che parla una sola lingua ed agisce con coerenza sempre premiando la militanza non favorendo ingresso in lista di personaggi in vista nella società che prendono voti ma che di fatto generalmente non rispondono al partito diventando battitori liberi. Il problema è la mancanza di notorietà da parte dei nostri militanti osimani; il risultato alle regionali è molto confortante come partenza considerando che erano presenti alle elezioni tre politici navigati quali il sindaco uscente, l'Andreoni e il Dr. Secchiaroli, ed un quarto Buccelli che polemizza con la Lega ma solo perchè la vede crescere mentre il suo partito tende a scomparire. Il 4,17% è il dato da cui partire per crescere andando a cercare chi ha votato Lega e proponendo le idee che ci caratterizzano sul territorio; in effetti ho sentito pochi candidati alle ultime elezioni parlare di programmi cosa invece che fa la Lega che si propone come una forza che dà risposte che poi possono non essere condivise ma dà risposte.


Molti affermano che la Lega come movimento partitico ha poco a che fare con la nostra Regione e meno che meno con la nostra città. Come replica a queste affermazioni? Quali sono le iniziative che la Lega ha promosso per Osimo o intende promuovere nell’immediato futuro?


Chi dice che la Lega ha poco a che fare con il territorio marchigiano e men che meno con Osimo significa che non sa nulla della Lega ma si ferma solo al nome Lega Nord considerando la Lega come quella degli albori che guardava solo al di là del Po; Le Marche sono una realtà socio economica che si avvicina molto al ricco nord est e che producono più di quel che spendono rientrando di conseguenza tra le Regioni virtuose. La Lega ha senso in quanto mette al centro il territorio, le radici e le tradizioni difendendo di fatto il cittadino, che ormai ha il problema della terza settimana, dalle leggi nefaste come il sussidio ai rom o le pensioni agli immigrati che si ricongiungono al nucleo familiare ma che non hanno mai lavorato in Italia. Siamo una forza politica che guarda tutti i ceti sociali senza distinguo e che vuole che le ricchezze prodotte vengano reinvestite per quei cittadini stessi che le hanno prodotte. Potrei aggiungere tante altre cose come la proposta per le donne di avere orari flessibili per far fronte alle esigenze dei figli ecc... ecc... ma mi dilungherei troppo e sarei tedioso. Le iniziative saranno vagliate a seconda delle esigenze dei cittadini, non si possono definire a priori ma in una realtà dinamica come la nostra vanno valutate di volta in volta. Sicuramente quello che faremo come ho già detto è cercare tutti quei cittadini che hanno fiducia in noi ma sono nascosti, al fine di farci conoscere, far conoscere le idee nella loro concretezza e cercare di portare le loro necessità alla ribalta della politica. Vorremo pure chiamare a raccolta tutti i piccoli imprenditori agricoli per farci conoscere e portare avanti la lotta sulla tutela dei nostri prodotti. Per la Lega Nord Marche Sezione Osimo cercando la sintonia con i Comuni di Numana, Sirolo, Recanati e Castelfidardo sarebbe importantissimo cercare di portare nel territorio un casinò tipo Venezia per dare un grande impulso turistico al territorio.


La Lega è alleata naturale del PDL per motivi storici e ideologici. Il PDL osimano ha raggiunto il 21,61% di preferenze nella recente tornata elettorale. Avete in progetto di portare avanti nel territorio osimano iniziative comuni?


E' vero che il pdl è l'alleato storico ma in Osimo non brilla certo per compattezza e proposte pertanto se la domanda è: se rimarremo alleati, la risposta è: chi può dirlo? Certo sarà il nostro interlocutore principale ma di sicuro non accetteremo più una situazione come quella che ha riguardato le elezioni comunali; noi andremo avanti con le nostre proposte guardando tutti i cittadini senza distinzione di ceto. Una cosa certa è che per la Lega nelle municipalizzate ci devono lavorare gli osimani, che la strada di bordo deve essere fatta a nord, e che i reparti di ginecologia e pediatria dell'Ospedale San Benvenuto e Rocco non si toccano. Su quest'ultimo punto ci sarà battaglia, scenderemo in campo chiamando tutti gli osimani a raccolta per tutelare le nostre eccellenze e non svenderle all'amministrazione regionale di sinistra ed ad Ancona.



Questo è un articolo pubblicato il 09-04-2010 alle 16:46 sul giornale del 10 aprile 2010 - 2723 letture