utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Liste Civiche: Astea, sindacati strumento indiretto di una battaglia politica

3' di lettura
617

I sindacati si occupino anche di dare riscontro effettivo agli standard dei servizi e si ricordino che, per volontà dei soci Comuni, nell'ultimo periodo il personale Astea, al contrario di tutte le altre società del settore (multiservizi), è aumentato di diverse unità. Perché questo non viene detto? Perché i Sindacati vogliono essere per forza da parte del privato, quando in realtà dovrebbero difendere il pubblico e i cittadini?

Astea I sindacati sono preoccupati del futuro dell'Astea anche se ancora nulla è cambiato in termini di soci e nulla può cambiare anche con la richiesta di recesso da parte di G.P.O. (che ricordiamo non è una sentenza, ma una semplice posizione di un socio, tutto da verificare se potrà essere soddisfatta o se il socio rimarrà, al di là della sua volontà, comunque a essere tale), mentre noi ci preoccupiamo della qualità e della efficienza dell'attività dell'Astea che in alcuni settori specifici, che devono essere migliorati rispetto alle richieste dei cittadini. Ecco i sindacati si occupino anche di dare riscontro effettivo agli standard dei servizi e si ricordino che, per volontà dei soci Comuni, nell'ultimo periodo il personale, al contrario di tutte le altre società del settore (multiservizi), è aumentato di diverse unità. Perché questo non viene detto? Perché non viene detto che non c'è da parte di nessuno la volontà di riorganizzare al ribasso il personale? Perché si vuole essere per forza da parte del privato, quando in realtà si dovrebbe difendere il pubblico e i cittadini? Sono domande che poniamo ai sindacati, tesi, pare ad essere strumento indiretto di una battaglia politica e di un socio privato.

Parko s.p.a. La battaglia condotta per far declinare la Parko s.p.a. rischia di avere successo. A forza di chiedere di tutto e di più a fronte di servizi offerti dagli addetti nel campo del trasporto del tutto insufficienti (quanto volte si è visto fumare o parlare al telefonino o non aspettare le persone anziane o correre per la città? Tante, troppe volte) la questione Parko s.p.a. (fino ad oggi un piccolo gioiello della città) rischia di dissolversi con gravissime conseguenze per i lavoratori che, nella strumentalizzazione totale, possono vedere la società dissolversi. Noi vogliamo tutelare i lavoratori della Parko. S.p.a. tramite l'esistenza della Park.o. stessa e non invece a forza di colpi e di attacchi diretti alla società farla chiudere come sembra essere l'obbiettivo da anni da parte di chi, senza la Park.o. s.p.a. non avrebbero ragione nemmeno di esistere.

Patto di stabilità del Comune I comuni che non hanno rispettato il patto di stabilità nel 2009 hanno pagato la sanzione ma hanno potuto godere delle deroghe per mandare avanti servizi e opere pubbliche. E ora che una riflessione, in attesa di una modifica nazionale, del patto che sta facendo morire tutti gli enti locali, circa il fatto che essere stato per Osimo dal 2000 ad oggi un comune virtuoso dal punto di vista economico-finanziario sia servito a poco e se nona prendersi i rimbrotti di tutti coloro che non si vedono pagare subito le loro prestazioni, servizi e lavori svolti. Non è meglio cambiare metodo? Una riflessione che noi poniamo.

Le Liste Civiche



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-04-2010 alle 23:06 sul giornale del 03 aprile 2010 - 617 letture