utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Gli Auguri per una Buona Pasqua dal Sindaco Stefano Simoncini

2' di lettura
1090

In questi ultimi mesi siamo forse rimasti un po' troppo rinserrati nella sede municipale, dove abbiamo cercato di dare con il massimo impegno risposte importanti ai cittadini che sono venuti da noi; ma ora vorrei che, con un nuovo modo di fare, riuscissimo ad arrivare ad instaurare contatti più profondi anche con tutti gli altri osimani.
Il Sindaco di Osimo Stefano Simoncini ha incontrato venerdì mattina, presso la sede municipale, i dipendenti comunali e delle società partecipate per i tradizionali auguri di Pasqua. Nell'occasione, il primo cittadino ha tra l'altro detto: "Siamo appena usciti da una invernata particolarmente rigida; sia sotto il punto di vista atmosferico, con tre mesi di pioggia e gelo che hanno messo a dura prova il nostro territorio; sia, purtroppo, sotto il profilo morale, perché il patto di stabilità restringe in maniera molto significativa il raggio di azione anche un Comune virtuoso, come quello di Osimo. Mi auguro però che il vento di primavera che dal punto di vista atmosferico si comincia a respirare, si estenda presto anche alla vita sociale della nostra comunità. Anche noi, come Comune, abbiamo bisogno di aprirci alla primavera: in questi ultimi mesi siamo forse rimasti un po' troppo rinserrati nella sede municipale, dove abbiamo cercato di dare con il massimo impegno risposte importanti ai cittadini che sono venuti da noi; ma ora vorrei che, con un nuovo modo di fare, riuscissimo ad arrivare ad instaurare contatti più profondi anche con tutti gli altri osimani. Abbiamo fatto tanto per aiutare la comunità ad affrontare la crisi, ma talvolta ho la sensazione che qualche strato della popolazione non ne abbia preso piena coscienza. E' ora, quindi, che sindaco, assessori, funzionari e dipendenti del Comune e delle Società comunichino di più e meglio con la città. Buona Pasqua a tutti gli osimani".


Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-04-2010 alle 23:40 sul giornale del 03 aprile 2010 - 1090 letture