utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO > POLITICA
articolo

Antonelli (PD): 'PD a gonfie vele, usciamo dalle elezioni confermati e forti'

3' di lettura
1978

Intervista a Romeo Antonelli, coordinatore comunale PD, con commento circa i risultati ottenuti a Osimo dal Partito Democratico e la sua candidata Paola Andreoni. 

Su alcune schede elettorali è stato sbarrato il simbolo del PD ed espressa a fianco la preferenza per Dino Latini candidato API. Come si spiega questa confusione?

Su circa 400 schede è stato sbarrato dagli elettori il simbolo del PD e aggiunta di fianco la preferenza per Latini. Questo è stato frutto di una cattiva informazione da parte di alcuni signori (sic) che dicevano: "Per votare Latini basta che scrivete il suo nome." Questo in parte era vero perché per regolamento se l'elettore esprime solo la preferenza, il voto va alla lista del candidato e al presidente collegato. Ma nel momento in cui viene barrata una qualunque lista se la preferenza non appartiene alla lista stessa, la preferenza decade e il voto va al partito. Noi abbiamo sempre detto ai nostri elettori: "Al momento del voto, prima si barra il simbolo del partito, poi si aggiunge la preferenza." Chi ha votato quelle schede voleva votare PD, Latini non faccia la vittima.

Il PD è ora il primo partito della città. Vi avvarrete di questo titolo per fare richieste all'amministrazione comunale retta dalle Liste Civiche?

Il PD è uscito confermato da queste elezioni e ora è il primo partito della città. Le Liste Civiche al contrario ne escono dimezzate nei voti. Noi non abbiamo chiesto e non chiediamo niente a nessuno. Però, in virtù di questo risultato, riteniamo di avere le carte in regola per muovere proposte all'amministrazione comunale nell'interesse della città. Se poi Simoncini vorrà accettarle o meno, questa è una sua decisione. Non ci si può però accusare di dire sempre no: tutte le volte che abbiamo votato contro una delibera dell'amministrazione comunale è stato perché non la ritenevamo nell'interesse dei cittadini.

Come commenta il risultato elettorale della candidata Paola Andreoni?

Paola ha riportato un risultato strepitoso. Con pochi mezzi e pochi soldi, con una campagna elettorale sottotono è riuscita a ottenere almeno mille voti fuori delle mura osimane. Cosa che non è riuscito a fare Latini pur con tutti i suoi spot e i soldi investiti. Le preferenze per Paola potevano essere ancora di più: molti hanno dato il voto prioritariamente al partito, e un po' di spazio ci è stato rubato dalla candidatura di Carmine Di Giacomo. Preferenze sprecate e frutto di una decisione dei dirigenti non azzeccata visto poi anche il magro risultato portato a casa. Sarebbe stata una opzione preferibile concentrare tutto il bacino dell'area sud su Paola. Comunque ora il PD va avanti, a gonfie vele. Forti di questo risultato, continueremo a essere attivi e a lavorare per la città di Osimo.


Questo è un articolo pubblicato il 01-04-2010 alle 19:15 sul giornale del 02 aprile 2010 - 1978 letture