Agenzia del lavoro, Brandoni (Prc): \'Spacca inizia a pagare prezzo alleanza con Latini\'

Bruno Brandoni 1' di lettura 24/02/2010 - Evidentemente i nuovi alleati della coalizione centrista che sostiene Gian Mario Spacca iniziano a presentare i primi conti e a pretenderne l\'immediata riscossione.

E così la Regione si affretta ad autorizzare la nuova, strampalata e, contemporaneamente, preoccupante invenzione del geniale sindaco - de facto - di Osimo Dino Latini, quell\'agenzia comunale per l\'intermediazione al lavoro che puzza di clientelismo da molto lontano, che pecca di presunzione nel momento in cui si propone di affrontare e risolvere in un ottica meramente localistica e di stampo leghista la crisi e che, guarda caso, viene scaraventata in scena proprio a ridosso delle elezioni regionali.


Con questa brillante operazione la Giunta regionale ottiene anche il risultato di umiliare, e il termine forte è usato con voluta cognizione di causa, gli enormi sforzi che la stessa Regione ed altri enti, vedi la Provincia, stanno mettendo in campo, con interventi anche strategici e comunque legati ad una visione e ad un progetto di più ampio respiro. Meglio sarebbe stato per la Regione sostenere, con risorse economiche adeguate e progettualità, i Centri per l\'impiego provinciali che hanno sinora generalmente operato bene pur in una fase convulsa e delicata e che possiedono al loro interno le capacità professionali e le competenze tecniche necessarie, e spesso indispensabili, alle complesse necessità del momento.


da Giuliano Brandoni

Capogruppo Prc Consiglio regionale Marche





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-02-2010 alle 18:13 sul giornale del 25 febbraio 2010 - 1308 letture

In questo articolo si parla di politica, giuliano brandoni, prc, bruno brandoni





logoEV