Sesterzi (Italia Centro): \'Una nuova realtà politica fatta di trasparenza e coraggio\'

4' di lettura 23/02/2010 - Con le consultazioni regionali ormai alle porte, la scena politica locale è in continuo fermento. Ritengo che questo sia il momento più opportuno anche per il nostro raggruppamento per presentare ai cittadini una nuova realtà politica della quale mi onoro di far parte quale membro del Consiglio Regionale nella veste di Coordinatore Comunale per Osimo. 

Con le consultazioni regionali ormai alle porte, la scena politica locale è in continuo fermento. Ritengo che questo sia il momento più opportuno anche per il nostro raggruppamento per presentare ai cittadini una nuova realtà politica della quale mi onoro di far parte quale membro del Consiglio Regionale nella veste di Coordinatore Comunale per Osimo.

Italia Centro è il frutto della volontà costituente di due Consiglieri Regionali, Franco Sordoni, anconetano, imprenditore nel settore farmaceutico, ex Presidente Regionale di Italia dei Valori e Oriano Tiberi, urbinate, Primario del Laboratorio analisi presso l\'ospedale di Urbino, uscente da Forza Italia. Il movimento, fondato nel 2008 e presentato alla stampa nel 2009, emerge in questo momento sulla scena politica forte di un\'organizzazione regionale che conta già di tutti i riferimenti sia nell\'Organo Politico di coordinamento Regionale sia nelle figure dei responsabili politici provinciali e comunali. Il presidente Giancarlo Stohr è affiancato dal Responsabile politico Vincenzo Monaco e dal coordinatore regionale Paolo Cesaretti, i quali possono contare su di un completo organigramma di referenti, che includono il responsabile della comunicazione, l\'ufficio stampa e la gestione amministrativa. Alla sede storica di Urbino, si affianca quella di Ancona come pure il sito online www.italiacentro.it che a breve disporrà di una nuova immagine in fase di avanzata implementazione. Per chi desidera maggiori informazioni è online oltre al sito anche il profilo di Facebook (italia centro - comunicazione@italiacentro.it) ove sono pubblicate informazioni e link video a youtube.

Italia Centro non è un luogo politico (di collocazione al centro dell\'arco costituzionale) ma un luogo geografico, perché intende porsi al servizio delle popolazioni dell\'Italia centrale, nelle medesime modalità con le quali la Lega di Bossi si colloca al Nord e l\'MPA di Lombardo al Sud. L\'idea iniziale è quindi quella di essere un partito federalista dell\'Italia centrale che politicamente

\"non guardi né a destra né a sinistra, ma dove guarda la gente, cioè Avanti\".

Per dare seguito alle richieste delle persone e del territorio non conta l\'appartenenza ad un colore o ad un\'ideologia ma il programma e le alleanze che ne permettono l\'attuazione.

Sulla riga proposta dai movimenti civici e dalla società civile, Italia Centro si propone come contenitore organizzato a livello nazionale nel quale convergere tutte le idee, le risorse, le volontà utili ad ascoltare le esigenze del territorio. Per questo si configura come utile riferimento per tutti i movimenti civici che possono contare su di un\'organizzazione politica in grado di raccoglierne le istanze e di portarle all\'interno di un programma articolato e rappresentativo delle realtà locali in sede nazionale, coordinandone la programmazione e la puntuale verifica di attuazione. L\'appartenenza ad un partito piuttosto che ad un altro non è prioritaria per il nostro progetto e in Italia Centro saranno accolte tutte le realtà politiche in grado di ragionare con metodo collegiale, che sappiano dimostrare la propria affidabilità ed il rispetto delle regole.

L\' impegno primario di Italia Centro è quello di riconquistare la fiducia degli elettori attraverso una politica realmente intesa come servizio mediante la costituzione di un nuovo patto di rappresentanza che modifichi le condizioni dell\'attuale sistema partitico, sempre più caratterizzato da gerarchie insuperabili, candidati imposti e strategie spesso incomprensibili alla gente comune.

Vogliamo una politica diversa, che nasca da ciò che pensa e dice la gente, quindi di prossimità e con candidati scelti dal basso, nella più completa trasparenza; siamo convinti infatti che la politica di oggi sia troppo distante dalle persone e dal loro quotidiano e che tra destra e sinistra non vi siano più differenze apprezzabili quando si tratta di porre l\'interesse dei cittadini davanti a qualunque altro.

Lavorare per il territorio significa ascoltare le sue necessità ma anche dare spazio ai suoi rappresentanti perciò intendiamo ragionare in termini concreti e meritocratici: ci siamo dati regole opportune affinché nessuno di noi sia considerato \"intoccabile\" né \"perpetuo\" e la fiducia di cui gode debba essere confortata dall\'impegno costruttivo al bene comune e dai fatti. Ci mettiamo in gioco lucidamente, sapendo che le idee potranno essere messe in discussione, nella logica di qualunque esperienza familiare, ove conta sempre il bene di tutti e si decide con il buon senso.

Siamo consapevoli che quest\'approccio potrà sembrare altisonante e che potrà essere criticato, ma sappiamo anche che il coraggio di impegnarsi è la sola via per cominciare a costruire una nuova alternativa alla scena politica di cui abbiamo tutti assolutamente bisogno.

da Mirco Sesterzi

membro del direttivo regionale Italia Centro

coordinatore per il Comune di Osimo







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-02-2010 alle 18:17 sul giornale del 24 febbraio 2010 - 1104 letture

In questo articolo si parla di politica, osimo, mirco sesterzi, Italia centro





logoEV