utenti online

Ospedale di Rete: Il Consiglio di Stato respinge il ricorso di Osimo Salute

letto ospedale| 2' di lettura 23/02/2010 - Il supremo giudice ha ritenuto legittimo l\'operato della amministrazione regionale e della azienda unica sanitaria con  il quale si è proceduto in autotutela ad annullare il contratto di  concessione di progettazione, costruzione e gestione dell\'ospedale San Sabino.

Il Consiglio di Stato ha accolto l\'appello proposto dalla Regione Marche e dall\'Asur contro Osimo Salute spa per la riforma della sentenza n. 650/09 emessa dal Tar delle Marche.

Il supremo giudice ha ritenuto legittimo l\'operato della amministrazione regionale e della azienda unica sanitaria con il quale si è proceduto in autotutela ad annullare il contratto di concessione di progettazione, costruzione e gestione dell\'ospedale San Sabino.


Il dispositivo depositato in cancelleria in data odierna accogliendo l\'appello della Regione e dell\'Asur ha respinto il ricorso proposto in primo grado da Osimo Salute ed ha escluso ogni richiesta di risarcimento danni da parte del concessionario Osimo Salute.


\"Il Governo regionale - commenta il presidente Spacca - ha trovato conferma autorevole della correttezza e legittimità del suo operato, ispirato come sempre a principi di rigorosità e buona amministrazione. E\' uno stimolo ulteriore per consolidare il progetto di Polo sanitario di rete e Agenzia nazionale per l\'invecchiamento, a vantaggio dei cittadini dell\'area di Ancona Sud e dell\'intera comunità marchigiana\".

La decisione completa delle motivazioni sarà depositata a breve. Ora si attende il dispositivo relativo ai ricorsi presentati dal Comune di Osimo relativi alla localizzazione del nuovo ospedale sui quali la Regione è comunque risultata vincitrice in primo grado.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-02-2010 alle 18:29 sul giornale del 24 febbraio 2010 - 1711 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, ospedale, osimo, gian mario spacca, ospedale di rete, tar, letto, consiglio di stato





logoEV