utenti online

Andreoni (PD): Crisi economica è sempre più allarme sociale

Paola Andreoni 2' di lettura 21/02/2010 - Le tante vertenze aziendali del territorio non bastano, da sole, a descrivere le preoccupanti ricadute occupazionali della crisi economica anche nella nostra zona Ancona Sud.  Con famiglie gettate sul lastrico e nella disperazione. E a volte queste famiglie sono anche i nostri vicini di casa, compagni di partito, amici.

Le tante vertenze aziendali del territorio non bastano, da sole, a descrivere le preoccupanti ricadute occupazionali della crisi economica anche nella nostra zona Ancona Sud. Con famiglie gettate sul lastrico e nella disperazione. E a volte queste famiglie sono anche i nostri vicini di casa, compagni di partito, amici.


Ultima in ordine di tempo il dramma e il rischio di ritrovarsi senza lavoro, che vivono circa quaranta famiglie, a causa della scelta della ditta Accenture di chiudere il polo di Ancona che si trova nel nostro territorio in via Edison.
Da anni i dipendenti del gruppo SMA -Auchan- Rinascente, sono stati prima \"venduti\" alla Accenture, \"nota\" multinazionale di \"servizi\" alle imprese, che ora trasferisce quello che per tanto tempo era stato il loro lavoro, nelle proprie sedi dall\'altra parte del mondo.


Tutto comincia nel 2003 quando il noto gruppo della grande distribuzione decide di far uscire dalle proprie attività le lavorazioni amministrative e di darle in appalto ad una nuova società, all\'uopo costituita, partecipata al 50% dal medesimo gruppo SMA-Auchan-Rinascente e al 50% dalla multinazionale Accenture.
Ma gli anni passano e questa nuova azienda (oggi \"Accenture finance and accounting BPO services spa\") passa interamente nelle mani della casa madre Accenture.


E\' di questi giorni la decisione: gli uffici di Ancona, a causa di un non meglio precisato \"cambiamento delle condizioni di mercato\", devono chiudere.
La mia e quella del PD Osimano solidarietà e vicinanza ai lavoratori della Accenture e alle loro famiglie e ancora una volta l\'amara constatazione che a volte scelte aziendali inique considerano gli essere umani alla stregua di merce.


da Paola Andreoni
Presidente Consiglio Comunale Osimo





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-02-2010 alle 18:05 sul giornale del 22 febbraio 2010 - 910 letture

In questo articolo si parla di lavoro, osimo, partito democratico, paola andreoni, crisi economica





logoEV