utenti online

Castelfidardo: il \'velo\' al centro del dibattito tra Oriente e Occidente

4' di lettura 18/02/2010 - Il velo, oggetto discusso e controverso, è al centro di un dibattito culturale che affonda le sue radici in un passato senza tempo ma quanto mai attuale. Sabato 20 febbraio, alle ore 18, a Castelfidardo, la Sala Convegni di via Mazzini 6, ospiterà il dibattito pubblico \"L\'Altro Sguardo - riflessioni sul velo tra oriente e occidente\"

IIl velo, oggetto discusso e controverso, è al centro di un dibattito culturale che affonda le sue radici in un passato senza tempo ma quanto mai attuale.

Sabato 20 febbraio, alle ore 18, a Castelfidardo, la Sala Convegni di via Mazzini 6, ospiterà il dibattito pubblico \"L\'Altro Sguardo - riflessioni sul velo tra oriente e occidente\", inserito nell\'ambito del progetto \"il Velo\", ideato dall\'attrice e regista marchigiana Isabella Carloni. Ospiti dell\'evento, accanto alla Carloni, laureata in Filosofia e da diversi mesi impegnata in una personale ricerca di matrice artistico-culturale attorno al velo come oggetto-status symbol, altre due specialiste dell\'argomento che hanno dedicato al velo e alla cultura femminile tra Oriente e Occidente numerose pubblicazioni: l\'iranista e islamologa Anna Vanzan autrice, tra l\'altro, di Figlie di Shahrazàd (B. Mondadori, 2009) e la filosofa Rosella Prezzo autrice di Veli d\'occidente. Temi, metafore, simboli (Bruno Mondadori, 2008).

Una importante occasione per riflettere attorno alla complessa questione del velo e delle sue implicazioni nell\'immaginario della cultura contemporanea, con tre voci femminili competenti, nutrite da solidi studi ed esperienze maturate in ambito artistico, filosofico ed antropologico.

L\'incontro è una ulteriore tappa della ricerca condotta dalla Carloni, il cui work-in-progress è stato mostrato al pubblico già la scorsa estate al Parco Mancinforte di Castefidardo, in autunno con i veli della Salomè a Chiaravalle e a dicembre con la serata di musica e letteratura alla biblioteca La Fornace di Moie.

L\'evento è organizzato in collaborazione con il Comune di Castelfidardo e gode del Patrocinio della Commissione Speciale delle donne elette nel Consiglio e per le pari opportunità tra uomo e donna della Provincia di Ancona.

L\'intero progetto \"Il Velo\", ideato dalla Carloni per Cohabitat 2009 e condotto in collaborazione con l\'Associazione Centro Cultura Canto di Osimo, si avvale della partecipazione del video artista Andrea Marinelli, del fotografo Ariel Gonzales e della dott.ssa Stella Sacchini.


Le relatrici:

Anna Vanzan, iranista e islamologa veneziana, si occupa di problematiche di genere nei paesi islamici, in molti dei quali ha svolto ricerca. Insegna Cultura islamica (IULM Milano) e Storia dei Paesi Islamici (Università di Pavia). E’ redattore della rivista “Afriche&Orienti” e collabora con testate giornalistiche e programmi radiofonici nazionali e esteri. E’ autrice di numerosi articoli pubblicati in riviste italiane e internazionali.

Ha curato l’antologia di autrici persiane Parole svelate, racconti di donne persiane (Imprimitur, 1998) e Le dita nella terra, le dita nell’inchiostro. Voci di donne in Afghanistan, India, Iran Pakistan (Giunti, 2002)

Il suo libro La storia velata, donne dell’islam nell’immaginario italiano (Edizioni Lavoro, 2006) ha ricevuto il Premio Feudo di Maida 2006.

Il suo ultimo saggio, Figlie di Shahrazàd, scrittrici iraniane dal XIX secolo a oggi è pubblicato da Bruno Mondadori, 2009.

Rosella Prezzo, filosofa, docente e traduttrice, fa parte della redazione della rivista “Aut Aut”.

Oltre a numerosi saggi apparsi in riviste italiane e straniere e in opere collettive, ha pubblicato: Ridere la verità. Filosofia e scena comica (Raffaello Cortina, 1994); con P. Redaelli Ripensare la democrazia (Un. delle donne, 1997); Clarice Lispector. Un percorso di lettura (Un. delle donne, 1999); America e Medio Oriente: luoghi del nostro immaginario (Bruno Mondadori, 2002);

E’ curatrice delle edizioni italiane di alcune opere fondamentali di Maria Zambrano (La tomba di Antigone, Verso un sapere dell’anima, Delirio e destino, Luoghi della pittura) e autrice di Pensare in un’altra luce. L’opera aperta di María Zambrano (Raffaello Cortina, 2007).

Recentemente ha pubblicato Veli d’Occidente. Temi, metafore, simboli (Bruno Mondadori, 2008).

Isabella Carloni è attrice, cantante, regista, autrice teatrale ed interprete per importanti registi italiani (tra cui Cecchi, Baliani, Servillo, De Capitani, Cerciello, Adriatico).

E\' laureata in Filosofia con una tesi sul pensiero della differenza e diplomata alla Scuola di Teatro “Alessandra Galante Garrone” di Bologna.

Ideatrice di spettacoli e concerti teatrali, nati dalla sua ricerca sulla drammaturgia della voce, è co-fondatrice del New Voice Studio Italia e docente di vocalità e tecniche di narrazione alla Scuola del Teatro Stabile delle Marche. Lavora per la RAI in fiction e radiodrammi.

Si occupa da anni di tematiche femminili e di cultura della differenza attraverso studi, spettacoli e progetti artistico-culturali.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-02-2010 alle 17:37 sul giornale del 19 febbraio 2010 - 1916 letture

In questo articolo si parla di cultura, castelfidardo, in3 comunicazione, oriente, Isabella Carloni, occidente





logoEV
logoEV