Troppi poteri ai Comuni, GPO Genova esce dall\'Astea

1' di lettura 16/02/2010 - Lo statuto societario dell\'Astea è stato modificato e Gpo Genova, socio privato, ha chiesto di recedere dalla società. Le quote Gpo ammontano al 21,31%. Il valore nominale delle quote è di 16milioni di euro (1 euro a quota), il valore di mercato si attesta sui circa 20 milioni.

Lo statuto societario dell\'Astea è stato modificato e Gpo Genova, socio privato, ha chiesto di recedere dalla società. Le quote Gpo ammontano al 21,31%. Il valore nominale delle quote è di 16milioni di euro (1 euro a quota), il valore di mercato si attesta sui circa 20 milioni. La decisione di Gpo è motivata dal fatto che le modifiche statutarie hanno conferito più potere a soci pubblici e l\'azienda privata ha ritenuto lesi i proprio interessi.






Questo è un articolo pubblicato il 16-02-2010 alle 17:19 sul giornale del 17 febbraio 2010 - 4633 letture

In questo articolo si parla di attualità, osimo, michela sbaffo, astea, genova