Senigallia: si taglia le vene in auto, giovane osimano salvato dai Carabinieri

carabinieri generico 1' di lettura 08/02/2010 - Tenta il suicidio tagliandosi le vene in auto ma poi ci ripensa e chiede aiuto ai Carabinieri. E\' stato salvato dai militari della compagnia di Senigallia un 27enne osimano, che voleva uccidersi in preda alla depressione per problemi psichici e lavorativi.


Una tragedia scongiurata grazie all\'intervento tempestivo dei militari quella che stava per consumarsi sabato pomeriggio lungo la provinciale arceviese, nella strada di campagna che circonda il mobilificio Cms.

Il giovane, un osimano di 27 anni che da tempo soffriva di depressione, si era allontanato da casa a bordo della sua Fiat Punto. Dopo aver girovagato, è arrivato fino a Senigallia. Qui ha deciso di compiere il gesto estremo tagliando le vene con una lametta. Fortunatamente però il padre aveva avuto sentore che qualcosa non andasse e non vedento rientrare il figlio a casa aveva allertato il 112. Tramite la traccia lasciata dal telefonino, i militari hanno individuato il giovane a Senigallia. Anche se ha perso molto sangue è stato giudicato fuori pericolo di vita dai sanitari.






Questo è un articolo pubblicato il 08-02-2010 alle 17:40 sul giornale del 09 febbraio 2010 - 1105 letture

In questo articolo si parla di cronaca, giulia mancinelli, carabinieri





logoEV