utenti online

Strologo (PDL): \'Sugli incarichi il PDL non molla!\'

Giovanni Strologo 1' di lettura 02/02/2010 - Il PDL si fa portavoce della coscienza civile dei cittadini, i quali continuano a chiedersi perché gli incarichi vengono conferiti sempre ai soliti noti: guarda caso, parenti, amici e colleghi degli amministratori.

Dino Latini ricorda male perché è vero l\'esatto contrario: difatti, Strologo uscì dalle Liste Civiche proprio per le pressioni che stava subendo, soprattutto in merito al conferimento degli incarichi. Fu lui il primo a chiedere che venissero assegnati a soggetti scelti sulla base di procedure selettive e comparative, adeguatamente e previamente pubblicizzate. Ma ciò non avvenne!

Latini, ancora una volta, tenta di denigrare le persone senza fornire alcuna prova; ciò anche e soprattutto perché prove di quel che sostiene non esistono!

Il PDL, invece, si fa portavoce della coscienza civile dei cittadini, i quali continuano a chiedersi perché gli incarichi vengono conferiti sempre ai soliti noti: guarda caso, parenti, amici e colleghi degli amministratori.

Proprio Latini, che oggi dice \"cosa c\'entro io che non faccio più parte dell\'Amministrazione Comunale\", dimostra di voler abbandonare le Liste Civiche al proprio destino, dopo aver chiesto i voti per Simoncini sbandierando la continuità della sua amministrazione.

E per le Elezioni Regionali, si presenta come il traghettatore delle Liste Civiche da Osimo in Regione quando, invece, è il capitano che abbandona la nave perché sta affondando!

PDL Osimo






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-02-2010 alle 15:44 sul giornale del 03 febbraio 2010 - 1581 letture

In questo articolo si parla di politica, osimo, liste civiche, dino latini, giovanni strologo, pdl





logoEV
logoEV