utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO > POLITICA
comunicato stampa

Latini: \'Sparare contro di me è come sparare contro sè stessi\'

2' di lettura
1833

Dino Latini
Sparare contro quello che abbiamo fatto in questi 10 anni è come sparare contro se stessi è rinnegare il proprio passato, come sta facendo Strologo, a cui consiglio da amico di guardare il futuro. Ed è un consiglio che offro anche a Luciano Secchiaroli, quello di difendere ciò che insieme è stato fatto in passato, piuttosto che lasciar scorrere i peggiori attacchi contro di me e l\'attuale maggioranza
Leggo gli attacchi che mi rivolge Giovanni Strologo su tutta una serie di azioni amministrative.

Il giudizio sulle stesse è stato dato dagli elettori lo scorso giugno, a cui Strologo ha rinunciato a esporle non candidandosi e quindi a misurarsi, cosa che invece altri hanno fatto.

Ma quello che più mi stupisce è che Strologo è stato per almeno 15 anni indirettamente o direttamente nelle liste civiche contribuendo alla loro attività e quindi condividendo tutto quello che oggi attacca frontalmente, anzi, a volte, essendone un fautore come la questione dell\'ospedale di rete.

Sparare contro quello che abbiamo fatto in questi 10 anni è come sparare contro se stessi è rinnegare il proprio passato, come sta facendo Strologo, a cui consiglio da amico di guardare il futuro. Ed è un consiglio che offro anche a Luciano Secchiaroli, quello di difendere ciò che insieme è stato fatto in passato, piuttosto che lasciar scorrere i peggiori attacchi contro di me e l\'attuale maggioranza, immaginando di non aver avuto parte alle decisioni che si sono prese in campo politico e amministrativo dal 1999 al 2008.

In questo senso, sempre da amico, ad entrambi dico di lasciare stare chi oggi rappresenta il Comune in seno all\'Astea, cioè Giancarlo Mengoni e di evitare i confronti.

L\'esperienza di Secchiaroli presidente Astea è conosciuta e si può valutare, mentre quella di Mengoni è ancora tutta in divenire.

Quanto al costo delle indennità del c.d.a. Astea, segnalo che abbiamo ridotto da 11 a 7 (2 in capo a Genova) i componenti, con una sostanziale diminuzione dei costi (come da me richiesto fin dal 2005) e che l\'indennità del futuro Presidente non sarà certamente superiore di quella presa da Secchiaroli e da Giuseppini. Strologo può controllare ciò e smentire così di nuovo sè stesso.

Quanto poi alla professione svolta da Mengoni, non debbo ricordare come ha operato effettivamente per far crescere l\'Astea in particolare e delicati settori e come conosca molto meglio di altri le dinamiche interne aziendali, per dire che è in questo momento una delle persone più adatte per gestire una fase di crescita dell\'azienda. Strologo rinnega i suoi trascorsi in D.C. in cui tutti coloro che si approcciavano alla politica potevano aspirare, grazie alla forza della democrazia, a ricoprire qualsiasi incarico.


Dino Latini



Dino Latini

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-01-2010 alle 17:19 sul giornale del 27 gennaio 2010 - 1833 letture