utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Liste Civiche: La strada di bordo è ora una solida realtà

2' di lettura
930

Dopo l\'atto votato nel corso dell\'ultimo Consiglio Comunale è stata infatti trovata la possibilità di dare continuità ai lavori - che ora investono la salita del Padiglione, con l\'inizio della realizzazione della Rotatoria - da Via Montefanese, fino a Via di Jesi e al ponte sul Musone.
Dopo l\'atto votato nel corso dell\'ultimo Consiglio Comunale - con le opposizioni che hanno offerto un apporto costruttivo - si può ben dire che la Strada di Bordo sta diventando realtà. E\' stata infatti trovata la possibilità di dare continuità ai lavori - che ora investono la salita del Padiglione, con l\'inizio della realizzazione della Rotatoria - da Via Montefanese, fino a Via di Jesi e al ponte sul Musone. Ciò permetterà di liberare il traffico in via Montefanese, soprattutto nel corso delle ore mattutine, con conseguente, maggiore facilità di raggiungere il Liceo e l\'istituto Ragioneria/Geometri.

Si sta quindi concretizzando il progetto di Dino Latini, per la realizzazione di una viabilità strategica sul territorio osimano; un progetto di viabilità oggi condiviso anche dalla Regione Marche e che speriamo in futuro possa essere condiviso, con atti concreti, anche dalla Provincia di Ancona.

La convenzione che garantisce il proseguimento dei lavori identifica davvero un grosso successo per l\'Amministrazione Comunale e, più in generale, per l\'intera città di Osimo: l\'opera, infatti, consentirà di liberare la frazione di Padiglione dal traffico.

Per anni Dino Latini, le Liste Civiche e l\'Amministrazione Comunale sono stati bersaglio di critiche feroci da parte delle opposizioni, in ordine a questo argomento. Ci è stato detto di tutto, principalmente che la Strada di Bordo si sarebbe potuta vedere solo… nel nostro libro dei sogni.

Invece, adesso, la Strada di Bordo è una solida realtà.


Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-01-2010 alle 19:23 sul giornale del 22 gennaio 2010 - 930 letture