utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Ogni Giorno Vale regala un emogasanalizzatore all\'Ospedale cittadino

2' di lettura
2006

L’associazione Ogni giorno Vale Onlus ha inaugurato giovedì 14 gennaio presso l’ ospedale SS. Benvenuto e Rocco di Osimo l’ acquisto di un emogasanalizzatore, uno strumento di analisi dell’ equilibrio acido-base nel sangue prelevato alla nascita dal cordone ombelicale fetale.
L’associazione Ogni giorno Vale Onlus ha inaugurato giovedì 14 gennaio presso l’ ospedale SS. Benvenuto e Rocco di Osimo l’ acquisto di un emogasanalizzatore, uno strumento di analisi dell’ equilibrio acido-base nel sangue prelevato alla nascita dal cordone ombelicale fetale.Lo strumento è stato collocato nella sala parto dell’ Unità Operativa di Ostetricia e Ginecologia.


L’ inaugurazione coordinata dal Primario del reparto, il Dott. Mauro Tiriduzzi, è avvenuta alla presenza del Dott. Carmine di Bernardo, direttore ASUR Marche zona territoriale 7,della Dottoressa Luciana Migliozzi, neonatologa e attuale coordinatrice del reparto di pediatria, e di tutto il personale medico sanitario. L’incontro ha sottolineato l’importanza clinica dello strumento donato e la soddisfazione di un progetto di solidarietà che diventa realtà.


La donazione è stata possibile infatti grazie agli incassi dello spettacolo Provando In nome della Madre di e con Erri de Luca organizzato dalla Onlus al Teatro la Nuova Fenice di Osimo, dove venerdì 29 gennaio alle ore 21:15 l’ associazione ogni giorno Vale in collaborazione con Cantieri di Pace propone ancora una volta il binomio cultura e solidarietà con lo spettacolo teatrale “L’orda, quando gli albanesi eravamo noi” di Gian Antonio Stella e Gualtero Bertelli. Tanta emozione per i rappresentanti dell’ associazione Olimpia Discoli, Gabriele Villani e Fausto Brandoni, il papà di Valentina, ragazza scomparsa troppo presto per un linfoma, a cui l’ associazione è dedicata. “ Il merito di quello che facciamo non è di sicuro il nostro” sottolineano, e così ancora una volta grazie Valentina.




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-01-2010 alle 18:11 sul giornale del 20 gennaio 2010 - 2006 letture