utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO > POLITICA
comunicato stampa

Simoncini: Liste Civiche il fenomeno politico più rilevante della nostra città

4' di lettura
849

Da almeno 15 anni le Liste Civiche sono il fenomeno politico più rilevante della nostra città. Esse sono nate dall\'idea, dagli intenti e dal lavoro di Dino Latini e hanno prodotto gli ultimi tre Sindaci di Osimo, nonchè l\'unico consigliere provinciale dal 1995 a oggi.
Da almeno 15 anni le Liste Civiche sono il fenomeno politico più rilevante della nostra città. Esse sono nate dall\'idea, dagli intenti e dal lavoro di Dino Latini e hanno prodotto gli ultimi tre Sindaci di Osimo, nonchè l\'unico consigliere provinciale dal 1995 a oggi. Visto il largo consenso mantenuto nel corso del tempo, si deve considerare un dato oggettivo il fatto che le Liste Civiche, di fronte alla cittadinanza osimana, hanno rappresentato e rappresentano una fondamentale risposta politica alle carenze locali dei partiti tradizionali di Centrodestra e di Centrosinistra.

Tale dato oggettivo non è passato inosservato agli occhi dei vertici regionali del Pd e del Governatore Spacca, che hanno provveduto a manifestare apertura e disponibilità nella ricerca di possibili convergenze. Il percorso è stato enormemente facilitato dal fatto che il Governo regionale e le Liste Civiche hanno in comune un dato fondamentale: entrambe sono animate dalla capacità del fare ed entrambe non si fanno condizionare da spirito di polemica e da aprioristiche posizioni preconcette. Esattamente il contrario di quello che fa il Pd di Osimo, costantemente arroccato in un rifiuto cieco e pregiudiziale di tutto ciò che propone e realizza l\'Amministrazione Comunale. Infatti, dopo l\'esperienza della Giunta Niccoli, la classe dirigente del Centrosinistra osimano ha messo in atto solo una politica di denigrazione nei confronti delle Liste Civiche, dimostrando una carenza di progettualità che non a caso è stata sempre puntualmente bocciata dagli elettori.

Invece di continuare nei suoi attacchi a testa bassa contro Dino Latini, il Centrosinistra osimano dovrebbe riflettere sui motivi che hanno portato alla nascita di questo rapporto tra le Liste Civiche e i vertici marchigiani dei Ds; motivi che sono riconducibili al fatto che sia il Governo regionale e sia il Governo cittadino hanno dimostrato la medesima capacità di privilegiare scelte amministrative concrete e costruttive, nell\'unico interesse dello sviluppo del territorio di competenza, mettendo da parte gli inutili e sterili scontri polemici.

Purtroppo gli esponenti del Pd di Osimo, nella loro chiusura preconcetta, non sembrano in grado di capire neppure quest\'ultima lezione, arrivata, per altro, dai vertici regionali del loro partito, e non trovano altro da fare che polemizzare anche su questa alleanza.

Così facendo, dimostrano di non avere alcun interesse per la crescita della nostra città, perché non vogliono che Osimo, grazie a questo accordo, torni finalmente ad essere rappresentata a livello regionale. Evidentemente, nella loro miope azione politica, sono mossi soltanto dall\'astio per le sconfitte elettorali accumulate nelle ultime tre scadenze e dalla furibonda voglia di cercare una qualunque vendetta.

Se fossero in grado di fare solo un minimo di autocritica, si accorgerebbero che le colpe vanno ricercate nella loro ottusa azione politica: hanno sempre dato del matto e dell\'inadeguato a Dino Latini, ma Dino Latini ha sempre dimostrato di saper amministrare bene la città e di godere dell\'apprezzamento degli osimani e del loro appoggio elettorale; hanno sempre detto che le Liste Civiche erano isolate al di là dell\'Aspio e invece le Liste Civiche - che hanno difeso in ogni sede gli interessi della città di Osimo - hanno trovato spazio addirittura ai più alti livelli regionali.

Il Pd di Osimo - Andreoni e Biscarini in testa - continui pure su questa strada: i risultati a cui essa porta sono sempre più chiaramente evidenti. Per noi la politica è ricerca e condivisione e non il non fare e l\'esclusione a prescindere: così non si va lontano. E Osimo non può perdere l\'occasione di avere un suo consigliere regionale per la miopia di personaggi quali Biscarini e Andreoni.

Diverse, infine, sono apparse le dichiarazioni espresse ieri dal coordinatore Romeo Antonelli, che ha motivato posizioni politicamente più significative.

Stefano Simoncini

Sindaco di Osimo


Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-01-2010 alle 17:17 sul giornale del 18 gennaio 2010 - 849 letture